F1 | Haas, Steiner sul Bahrain: “Speriamo di essere competitivi come negli scorsi anni”

Il team principal spera che la squadra possa ripetere i buoni risultati delle passate stagioni

F1 | Haas, Steiner sul Bahrain: “Speriamo di essere competitivi come negli scorsi anni”

La stagione 2020 non ha riservato grosse soddisfazioni in casa Haas e lo stesso è stato per gli ultimi appuntamenti delle scorse settimane, nonostante, in realtà, il team avesse la possibilità di conquistare qualche buon risultato. Mentre era in lotta per la zona punti, infatti, Kevin Magnussen era stato costretto al ritiro sia in Italia che in Turchia a causa di un guasto al cambio e un problema durante il pit stop.

L’opportunità di rifarsi, tuttavia, arriverà già durante questo fine settimana, quando prenderà luogo a Sakhir il Gran Premio del Bahrian su una pista su cui il team statunitense ha sempre ben figurato. Negli anni passati, questo appuntamento si era sempre svolto nella parte iniziale della stagione, quando le vetture erano ancora in una fase iniziale dello sviluppo, situazioni in cui la Haas si è spessodimostrata brava a sfruttare le occasioni, per poi perdere terreno nel resto man mano che il campionato si inoltrava nel resto dell’anno. Dato che in questa stagione il Gran Premio de Bahrain prenderà luogo nella parte conclusiva del calendario, è stato chiesto al team principal del team se ciò potrebbe rappresentare uno svantaggio per la squadra: “Non penso, credo che quella del Bahrain sia una pista che si sia sempre ben adattata alla nostra vettura, almeno nel 2016, 2017 e 2018. Penso che semplicemente eravamo nel posto giusto al momento giusto in quelle corse. Non c’è magia, semplciemente siamo stati spesso competitivi qui. L’unica cosa che direi è che vorrei che succedesse anche quest’anno”, ha dichiarato Gunther Steiner nella consueta preview del weekend.

Dopo il primo appuntamento, la Formula 1 rimarrà sempre in Bahrain per disputare una seconda gara a Sakhir per un’altra gara su un differente layout. Un’idea utile ad allungare il calendario di questa stagione, ma che Steiner sembra apprezzare: “Mi piacciono cose differenti fatto in modo diverso, anche solo per avere nuove sfide, in modo che non siano sempre le stesse. Mi piace avere due differenti layout sullo stesso tracciato. Vediamo cosa succederà. Ma quando una determinata cosa non funziona, credo di essere anche uno dei primi a dire che non dovremmo ripeterla. Non vedo l’ora di andare in Bahrain”, ha poi aggiunto il team principal.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati