F1 | Haas, Nikita Mazepin: “Dobbiamo capire cosa è successo”

"Sono contento della mia performance" ha aggiunto invece Mick; i due partiranno dall'ultima fila

F1 | Haas, Nikita Mazepin: “Dobbiamo capire cosa è successo”

Esordio in una sessione di qualifica per Mick Schumacher e Nikita Mazepin. I due piloti della Haas hanno fatto del loro meglio, ma la vettura non permettere loro di andare oltre l’ultima fila. La sessione di Mick si è conclusa senza problemi; situazione diversa per Nikita Mazepin, che ha avuto un problema ai freni, causando bandiera gialla nel primo settore proprio a fine sessione, compromettendo il giro di alcuni piloti in pista, tra cui Sebastian Vettel. Il pilota della Aston Martin, infatti, partirà in diciottesima posizione, proprio davanti ai due Haas, insieme al pilota della Williams Nicholas Latifi.

Mi sono davvero divertito. Tutto sommato, sono contento della mia performance, sono felice al 95% del mio giro. C’è stato un piccolo momento in cui ho sentito che avrei potuto fare meglio – ha ammesso Mick – onestamente, è andata bene, dopo quel run dirompente. La vettura sembrava buona già dalle FP3, la comunicazione con il team è stata ottima. Sicuramente ci sono ancora margini di miglioramento da parte mia, quindi non vedo l’ora di poter disputare un’altra qualifica. La gara sarà interessante, vedremo come si comporteranno le vetture con il vento. Il mio obiettivo è imparare e accumulare esperienza per il futuro“.

Situazione diversa per il pilota russo, che termina la sua qualifica con un bloccaggio in curva uno, causando bandiera gialla. Il motivo? Un problema al brake-by-wire.

Le condizioni in qualifica erano davvero complicate, la pista è cambiata parecchio rispetto alle FP3. Ovviamente, le temperature sono scese, ma il vento è cambiato e queste vetture sono molto sensibili. Ho avuto un problema con il brake-by-wire con conseguente bloccaggio alle posteriori in curva 1. Il pedale è andato lungo, dobbiamo capire cosa è successo. Non me lo aspettavo, non mi era mai capitato nei test o durante le libere. Speriamo che non accasa domani. Ci sono ancora tanti dati da guardare, ma sapevamo che le qualifiche sarebbero state complicate“.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati