F1 | Haas, Gunther Steiner: “Scopriremo dove siamo solo al termine delle qualifiche”

Le parole del team principal Haas alla vigilia della prima gara della stagione 2020

F1 | Haas, Gunther Steiner: “Scopriremo dove siamo solo al termine delle qualifiche”

Il team principal della Haas è stato, indubbiamente, uno dei grandi protagonisti della seconda stagione della serie Netflix Formula 1: Drive to Survive 2. Gunther Steiner, durante la stagione 2019, è stato messo a dura prova sia dalla vettura, la VF-19, sia dai suoi due piloti, Kevin Magnussen e Romain Grosjean.

Tra poche ore la stagione 2020 partirà ufficialmente, e durante i test la VF-20 sembra essersi comportata meglio della sorella maggiore; in ogni caso, Steiner è convinto che, ancora una volta, la battaglia per i team di metà classifica sarà dura già a Melbourne.

Una cosa è certa quest’anno, in termini di ciò che possiamo vedere dopo i test, e cioè che le prestazioni dei team di metà classifica sono molto vicine. Non posso dire dove ci posizioniamo, forse qualcun altro può, ma è molto difficile prevederlo. Lo scopriremo solo quando andremo a qualificarci a Melbourne” ha dichiarato Steiner alla vigilia del primo Gran Premio della stagione.

Melbourne rappresenta l’ignoto per me – ha continuato il team principal, al timone della squadra americana sin dal suo debutto nel 2016 – abbiamo avuto risultati fantastici lì e siamo stati sulla buona strada per ottenere grandi risultati prima di rovinare tutto. Mi piace sempre andare a Melbourne, anche con risultati contrastanti. La trovo sempre una gara interessante; non sai mai come andrà a finire”.

Penso che sia fantastico che Melbourne festeggi i 25 anni in Formula 1. È un evento ben organizzato e ben pianificato. Le persone sono molto accoglienti ed è una location fantastica. È uno dei miei eventi preferiti sul calendario. Essendo il primo evento dell’anno, il livello di eccitazione è sempre elevato, così come le aspettative. Il momento che ovviamente si distingue, almeno per me, è il nostro sesto posto lì nel 2016: la nostra prima stagione in F1. Nessuno credeva in noi, o che avremmo potuto ottenere un risultato del genere, ma l’abbiamo fatto. Melbourne, per me, sarà sempre un grande evento“.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati