F1 | Gara tirata a Imola, trionfo di Verstappen davanti a Norris e Leclerc

Lotta serrata tra l'olandese e il britannico, separati solo da sette decimi

F1 | Gara tirata a Imola, trionfo di Verstappen davanti a Norris e Leclerc

Ultimi giri da tachicardia nel Gran Premio di Imola che ha visto protagonisti Max Verstappen e Lando Norris. L’olandese si è sudato il trionfo dal momento che ha dovuto resistere al recupero del pilota della McLaren nei giri finali della gara. I due sono arrivati al traguardo separati da 7 decimi. Ed era da tempo che i tifosi aspettavano una gara tirata fino alla fine. A chiudere il podio, la Ferrari di Charles Leclerc. La scuderia di Maranello ha dato prova che gli aggiornamenti stanno funzionando.

Quarta posizione per l’altra McLaren di Oscar Piastri che ha preceduto la Ferrari di Carlos Sainz.

In sesta e settima posizione troviamo le Mercedes di Lewis Hamilton e George Russell, seguite da un deludente Sergio Perez che è arrivato a quasi un minuto dal compagno di squadra. Il messicano partiva undicesimo ma considerata la competitività della Red Bull, ci si aspettava una rimonta diversa. A chiudere la TOP 10 della classifica, l’Aston Martin di Lance Stroll e la Racing Bulls di Yuki Tsunoda.

Undicesimo e dodicesimo posto per le Haas di Nico Hulkenberg e Kevin Magnussen, seguite dalla RB di Daniel Ricciardo e dall’Alpine di Esteban Ocon. Quindicesimo Guanyu Zhou con la Sauber a precedere l’Alpine di Pierre Gasly e la Williams di Logan Sargeant. Chiudono la classifica, la Sauber di Valtteri Bottas, l’Aston Martin di Fernando Alonso che partiva dalla pit-lane dopo un cambio di setup a seguito dell’incidente di ieri alla Rivazza 2 e la Williams di Alexander Albon che ha ricevuto una penalità di 10 secondi per non essersi fermato nonostante la presenza di un problema ad uno pneumatico.

L’appuntamento con la pista è tra una settimana per il Gran Premio di Monaco.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati