F1 | Ferrari, Charles Leclerc: “Weekend positivo, ci aiuta dal punto di vista mentale”

"Il sesto posto è il massimo che potessimo ottenere oggi" ha ammesso il monegasco

F1 | Ferrari, Charles Leclerc: “Weekend positivo, ci aiuta dal punto di vista mentale”

Ottima gara di Charles Leclerc sul circuito olimpico di Sochi, sopratutto visti i presupposti della qualifica. Seppur avesse il potenziale per, quantomeno, entrare in Q3, Charles si è dovuto accontentare ieri della undicesima posizione. Questo gli ha dato possibilità di scegliere la mescola di partenza, e da li parte la sua gara con gomma media, ma grazie alla penalità inflitta ad Albon parte dalla decima casella. Il monegasco riesce ad evitare il caos, riesce a recuperare posizioni grazie ai ritiri di Sainz e Stroll, ma anche grazie ai pit- stop dei suoi avversari, arrivando fino alla seconda posizione. Charles allunga lo stint fino alla ventinovesima tornata, quando rientra per montare gomma bianca, la più dura a disposizione questo weekend. Che sia stato un caso, o una mossa voluta, Leclerc riesce a rientrare davanti ad entrambe le Renault, trattenute dal compagno di squadra Sebastian Vettel. Ricciardo riesce poi a passarlo e ad allungare talmente tanto da tenere la posizione, nonostante i cinque secondi di penalità. E’ sesto alla bandiera a scacchi.

Buona oggi, quindi, la strategia delle Ferrari, almeno per il monegasco, che si è detto anche sorpreso delle performance della SF1000: le rosse sono state tra le ultime vetture a rientrare per il pit-stop.

“Direi che quella odierna è stata una gara piuttosto positiva dal momento che partendo dalla decima posizione sulla griglia siamo riusciti a chiudere sesti sotto la bandiera a scacchi. Ovviamente il sesto posto non è solitamente un risultato per il quale si possa essere particolarmente felici, ma oggi era il massimo che potevamo ottenere” ha ammesso Leclerc a fine gara.

“All’inizio è stato difficile, dal momento che la mia partenza non è stata delle migliori e così sono entrato in curva 1 dopo aver perso alcune posizioni. Per fortuna sono stato capace di recuperarle immediatamente e da quel momento in poi la mia performance è stata molto buona perché avevamo un passo davvero niente male. Nel primo stint sono stato competitivo con le gomme Medium che sono riuscito a far durare a lungo concentrandomi in modo particolare su questo aspetto dopo che nelle simulazioni del venerdì avevamo notato del degrado. Credo insomma che oggi siamo riusciti a massimizzare il nostro potenziale e questa è la cosa più importante. È stato un weekend positivo che ci aiuta anche dal punto di vista mentale”.

Leggi altri articoli in News F1

Articoli correlati