F1 | Ferrari, Binotto confida nella nuova power unit: “Penso che torneremo ad essere competitivi”

Sul 2020: "Il nostro livello di prestazioni è stato inadeguato a quello che dovrebbe essere lo standard Ferrari"

La Rossa è in cerca di riscatto dopo un'ultima difficile annata
F1 | Ferrari, Binotto confida nella nuova power unit: “Penso che torneremo ad essere competitivi”

L’ultima stagione è stata un autentico calvario in casa Ferrari. L’ultima nata a Maranello, la SF1000, si è mostrata una monoposto veramente poco competitiva avendo le principali criticità nellaa mancanza di potenza che ha fatto la differenza in negativo rispetto alla concorrenza. In un’annata molto negativa, chiusa solamente al sesto nel Mondiale piloti, gli unici sorrisi sono stati i tre podi ottenuti da Leclerc e Vettel rispettivamente a Spielberg, Silverstone e Istanbul.

Dirottando i pensieri al nuovo campionato, Mattia Binotto confida molto nella nuova power unit del Cavallino che non sarà più tra le peggiori del lotto.

È stato molto difficile per tutti noi, anche per me – ha dichiarato Binotto, citato da Formula1.com – È la stagione peggiore dal 1980, siamo arrivati ​​sesti nel campionato costruttori, quindi è stata una stagione molto difficile, anche più difficile del previsto”.

In Ferrari avevano capito già dai primi chilometri in pista della SF1000 che l’annata sarebbe stata complicata, ma non nella maniera in cui si è poi realmente sviluppata: Lo scorso inverno sapevamo che la macchina alla fine non si sarebbe comportata come speravamo – ha ammesso il TP della Rossa – Abbiamo capito molto rapidamente durante i test invernali che la macchina non sarebbe stata abbastanza veloce, ma non credo che ci aspetto nel complesso una stagione così difficile, non solo dal punto di vista delle prestazioni ma se guardiamo indietro a tutta la pandemia di Covid e tutte le situazioni che abbiamo dovuto affrontare”.

Binotto poi, completando la propria disamina tecnica, ha aggiunto: “Penso che torneremo ad essere competitivi come power unit; non saremo i più peggiori sul campo. Il livello delle nostre prestazioni è stato inadeguato a quello che dovrebbe essere lo standard della Ferrari. Ne siamo molto delusi. Sentiamo la piena responsabilità ci dispiace per l’azienda, ovviamente ci dispiace per i nostri tifosi ma sono abbastanza sicuro che quest’anno in qualche modo ci renderà più forti per il futuro”.

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati