F1, Ecclestone: “FIA cerca un motorista per motore indipendente”

Cosworth tra le aziende interessate al bando

F1, Ecclestone: “FIA cerca un motorista per motore indipendente”

La FIA annuncerà la prossima settimana un bando per la realizzazione di un motore di F1 indipendente e dal costo ridotto per il 2017. Lo ha rivelato il patron della F1, Bernie Ecclestone.

Al momento una power unit costa ai team tra i 15 e i 20 milioni di sterline all’anno, contro i 7 milioni dell’era V8.

“La FIA diramerà un comunicato lunedì o martedì. I motori saranno probabilmente più potenti e useranno più carburante. Immagino che ci saranno alcuni cambiamenti regolamentari, ma erano già stati anticipati per il 2017, quindi nulla di nuovo” ha commentato Ecclestone ad Austin.

A chi gli ha chiesto se la mossa della FIA sia una manovra per costringere i motoristi ad abbassare il costo delle forniture, Ecclestone ha risposto: “No, ma è molto semplice. Se non ci riusciremo probabilmente perderemo diversi team. Non possiamo fare nulla sui prezzi chiesti dai fornitori. Non abbiamo controllo e non vogliamo averlo. Possono chiedere quanto vogliono. Ma quello che sarà introdotto sarà un motore molto più economico”.

Secondo Ecclestone ci sono diverse aziende interessate, la Cosworth sarebbe tra queste. A chi gli ha fatto notare che Mercedes, Ferrari, Renault e Honda potrebbero non accogliere favorevolmente questa scelta dal momento che hanno speso ingenti capitali per sviluppare gli attuali motori, Ecclestone ha dichiarato: “I soldi che hanno speso, in ricerca e sviluppo, hanno un peso per le loro vetture stradali”.

Secondo Ecclestone l’introduzione di un motore indipendente non causerà un mondiale a due velocità: “In passato c’era gente che utilizzava motori turbo e team con motori aspirati. Non era un sistema a due velocità, ma una scelta. In ogni caso i Costruttori continueranno ad utilizzare il loro motore, gli altri useranno l’altro”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. Nurburgring Nordschleife

    25 Ottobre 2015 at 09:17

    Bene…è un primo passo verso la liberalizzazione dei motori!

  2. quio71

    25 Ottobre 2015 at 09:42

    Sarà necessario che il V8 abbia gli stessi consumi delle PU attuali.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati