F1 | Damon Hill: “Schumacher non fu gentile con me, ma lo perdono”

Il messaggio a quattro anni dall'incidente di Schumi: "È un peccato sicuramente, perché avremmo potuto conoscerci meglio. Un vero peccato"

F1 | Damon Hill: “Schumacher non fu gentile con me, ma lo perdono”

Michael Schumacher e Damon Hill furono rivali in Formula 1 negli anni ’90. Quando Hill vinse il titolo mondiale nel 1996, per lui si trattava del quarto anno in Williams, mentre per il sette volte iridato era la prima stagione con la Ferrari.

La sfida tra Damon Hill e Michael Schumacher era già in arrivo nelle stagioni 1994 e 1995, quando il tedesco vinse e l’inglese chiuse alle sue spalle. Famosi furono gli scontri tra i due, sia dentro che fuori pista, come successe ad Adelaide del 1994 e in altre gare l’anno successivo. Durante gli anni ’90 la loro rivalità era chiaramente in pista. Ma nonostante le varie sfide sulle monoposto, la lotta per il titolo e qualche scontro tra i due, il rimpasto più grane di Hill è stato quello di non aver approfondito la conoscenza per Schumi: “Non è stato molto gentile con me, ma io lo perdono! È un peccato sicuramente, perché avremmo potuto conoscerci meglio. Un vero peccato”, ha commentato Damon Hill su Twitter, parlando di Schumacher a quattro anni dal suo incidente sulle Alpi francesi.

Fabiola Granier

F1 | Damon Hill: “Schumacher non fu gentile con me, ma lo perdono”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

4 commenti
  1. peppe.rog

    29 dicembre 2017 at 18:49

    Bravo Damon sei un vero campione.

  2. Magu

    29 dicembre 2017 at 19:13

    Gran Signore…Buon sangue non mente anche il padre nel ’64 dopo aver subito un tamponamento da Bandini che di fatto assegnò il titolo a Surtees fece recapitare il manuale “come si guida una F1″al pilota italiano….grandi tutti e due…

  3. Daytona

    29 dicembre 2017 at 19:48

    Non sono mai andati d’accordo,credo abbia ragione Damon,se si fossero conosciuti meglio forse avrebbero potuto legare di piu, peccato.
    Non era solo una questione di rivalità,Schumy con Hakkinen ebbe sempre un rapporto di stima e rispetto nonostante le tante battaglie in pista,con Hill invece no.
    Chi come il sottoscritto ebbe la fortuna di incontrare Michael durante i test a Fiorano, o in pista a Arma di Taggia,saprà che dietro un apparenza che poteva farlo sembrare antipatico, si celava un uomo estremamente riservato, quasi timido,un perfezionista eccezionale,chissà cosa successe tra di loro!
    Bravo Damon a ricordare Schumy.

    Keep Fighting Michael

  4. oniram

    30 dicembre 2017 at 02:34

    Diciamo la verità, Schumi almeno esteriormente non ha mai dimostrato grande affabilità con i colleghi/rivali, poi sempre a dirla tutta fra lui e Hill c’era una differenza di classe talmente notevole, che è abbastanza comprensibile che non se lo sia mai filato più di tanto….

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati