F1 | Condizioni Schumacher: un neurochirurgo fa chiarezza

"Essere coscienti non dice molto sulle capacità di una persona"

F1 | Condizioni Schumacher: un neurochirurgo fa chiarezza

Da quando è stata diramata la notizia che Michael Schumacher è stato ricoverato in un ospedale di Parigi per sottoporsi ad una cura di cellule staminali, si è alzato un polverone mediatico, come accade da ben sei anni. Non avendo avuto aggiornamenti da parte della famiglia, noi ci possiamo solamente limitare a dare le informazioni che arrivano dai medici. Riguardo al fatto che il sette volte iridato sia “cosciente”, il capo della neurochirurgia presso l’ospedale universitario di Tampere in Finlandia, Juhana Fronen, ha fornito qualche precisazione.

“Il fatto di essere coscienti, non ci dice molto sulle capacità di una persona. Può darsi che sia in grado di muoversi e fare la sua routine quotidiana come è altrettanto possibile che sia costretto a letto e debba dipendere dalle cure di altre persone”. 

“Essere coscienti può voler anche dire che una persona può solo aprire o chiudere gli occhi su richiesta degli altri. Non si può dire altro non avendo informazioni a disposizione”. 

La dottoressa Fronen inoltre ha anche minimizzato le intrattamento con cellule staminali di Schumacher:

“Finora, i trattamenti con cellule staminali sono puramente sperimentali, quindi, senza conoscere i dettagli, non si possono trarre conclusioni. L’unica cosa che si può dedurre dal trasferimento a Parigi è che la sua famiglia sta facendo ogni sforzo per aiutare la sua guarigione”.

F1 | Condizioni Schumacher: un neurochirurgo fa chiarezza
3.8 (76.47%) 17 votes
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati