Enzo Ferrari: un esempio sempre vivo

Enzo Ferrari: un esempio sempre vivo

Un quarto di secolo è trascorso da quella domenica 14 agosto del 1988, il giorno in cui Enzo Ferrari ci ha lasciato. E’ il tempo di una generazione. Eppure il suo ricordo è sempre vivo e forte nella memoria di chi lo ha conosciuto ma anche di chi ne ha appena sentito parlare, di chi ha avuto la fortuna di possedere o soltanto guidare una vettura che porta il suo nome, di chi ha gioito o pianto per la vittoria o la sconfitta di una monoposto rossa identificata da uno scudetto con un cavallino rampante in campo giallo.

“E’ impossibile riassumere in poche parole che cosa ha rappresentato Enzo Ferrari per me” – ha detto il Presidente Luca di Montezemolo – “A lui, al suo coraggio, alla sua capacità di guardare sempre avanti, anche nei momenti più difficili, devo tantissimo, sia sotto il profilo personale che professionale. Ogni tanto ripenso alla fortuna che ho avuto nell’aver conosciuto e nell’aver lavorato con uomini come lui e come l’Avvocato Agnelli, persone davvero eccezionali e che hanno dato lustro al nostro Paese, in tutto il mondo. Accanto alla mia scrivania a Maranello ho una foto del Fondatore: nei momenti in cui debbo prendere una decisione importante mi capita istintivamente di guardarla e di chiedermi che cosa avrebbe fatto lui”.

“L’esempio di Enzo Ferrari va tenuto sempre a mente” – ha proseguito – “E’ riuscito a realizzare il sogno di costruire delle automobili straordinarie grazie alla sua determinazione e alla sua passione, caratteristiche che fanno parte del DNA di tutti gli uomini e di tutte le donne che lavorano nell’azienda che porta il suo nome. A distanza di venticinque anni, egli sarebbe felice di vedere che cos’è diventata oggi la Ferrari, una realtà industriale e sportiva unica, che rappresenta un’eccellenza italiana e che continua a far innamorare di sé milioni e milioni di appassionati del Marchio in tutto il mondo”.

Ferrari

Enzo Ferrari: un esempio sempre vivo
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

31 commenti
  1. ferrarista

    14 agosto 2013 at 11:24

    Forza Ferarri!

    Per sempre!

  2. ferrarista

    14 agosto 2013 at 11:24

    Oups che sbaglio!
    Forza Ferrari!

    • Alex

      14 agosto 2013 at 14:29

      ma è FIAT.. costruiscono all’estero e poi vendono in italia. La ferrari è una FIAT mascherata… alcuni elementi del cruscotto sono uguali alla punto! ti rubano i soldi con la scusa del mito ormai scomparso il 14 agosto del 1988, ma quale DNA!!! Quello di Lapo forse? ahahahaha

      • Maxfunkel

        14 agosto 2013 at 15:56

        Alex ti rendi conto delle enormi stronz.ate che stai dicendo???

        Quando mai la Ferrari costruisce all’estero???

        Semmai la Fiat lo fa ma c’è una bella differenza con le auto costruite a Maranello!!

        Sugli elementi in comune con Fiat beh, non vedo quale sia il problema, questo si chiama “sinergia” e finchè si limita ad un pezzo da poco, che francamente non riesco a capire quale sia, lo fa anche il gruppo WV sulla R8…

        Se per te comprare una Ferrari è farsi rubare i soldi lasciamo perdere va ti sei già qualificato da solo.

      • brandox

        14 agosto 2013 at 20:32

        Ma quante stupidaggini dici Alex??? Ma vai a giocare con le bambole rosikone…….

      • Max Bassanet

        15 agosto 2013 at 22:46

        alex attento al fegato ahhahahahahahahahahahha

      • .. non è normale

        14 agosto 2018 at 12:09

        Alex la tua ignoranza non ha limiti, solo un fesso con con un cervello grosso come una noce gli verrebbe anche solo di pensare che le Ferrari montano pezzi della punto o della fiat. oh ripigliati!!!!!

  3. mauroo

    14 agosto 2013 at 14:32

    continuando a far polemica il sig. ferrari ( fondatore della squadra per cui tifo) sono sicuro che uno come fernando alonso non lo avrebbe mai fatto correre per la sua scuderia.

  4. carlopower

    14 agosto 2013 at 15:54

    Il Leggendario ENZO FERRARI IL MITO CONTINUA.

  5. Maxfunkel

    14 agosto 2013 at 16:05

    …”A distanza di venticinque anni, egli sarebbe felice di vedere che cos’è diventata oggi la Ferrari, una realtà industriale e sportiva unica, che rappresenta un’eccellenza italiana e che continua a far innamorare di sé milioni e milioni di appassionati del Marchio in tutto il mondo”…

    Hai ragione caro Presidente, la Ferrari dopo Enzo Ferrari ha saputo crescere, espandersi, diventare una solida realtà industriale continuando a costruire vetture che sono vere e proprie creature, hanno un’anima e solo chi le ha guidate come ho avuto l’onore io di fare, sa che hanno un DNA unico, senza cedere alla tentazione di seguire mode e strade alternative per inseguire solo i numeri o il profitto…

    Oggi Ferrari è una grande azienda dove gli operai lavorano in un ambiente accogliente, orgogliosi di produrre splendide vetture che fanno sognare milioni di appassionati in tutto il mondo.

    Forse il Drake avrebbe fatto le cose diversamente ma credo che sarebbe orgoglioso di quello che Ferrari è oggi!

  6. Alex

    14 agosto 2013 at 16:31

    14 agosto 2013
    Maxfunkel .

    Alex ti rendi conto delle enormi stronz.ate che stai dicendo???

    Quando mai la Ferrari costruisce all’estero???

    Semmai la Fiat lo fa ma c’è una bella differenza con le auto costruite a Maranello!!

    Sugli elementi in comune con Fiat beh, non vedo quale sia il problema, questo si chiama “sinergia” e finchè si limita ad un pezzo da poco, che francamente non riesco a capire quale sia, lo fa anche il gruppo WV sulla R8…

    Se per te comprare una Ferrari è farsi rubare i soldi lasciamo perdere va ti sei già qualificato da solo.

    Vota questo commento: Thumb up 0 Thumb down

    I FESSI COME TE CREDONO ANCORA NEL MITO CHE ORMAI NON ESISTE Più. ARRUOLANO INGEGNERI ORMAI SCARICHI DI IDEE CHE NON RIESCONO A CONCLUDERE NULLA E A INGAGGIARE PILOTI COME MASSA PER VENDERE Più FIAT IN BRASILE!!! SVEGLIATI!!!!FORSE TI SEI QUALIFICATO TU NON IO, LA FIAT NON LA COMPRO, ANCHE Perché DOPO UN PAIO DI ANNI SI SCIOGLIE LA PLASTICA E LA VERNICE COME LA FERRARI!!! è UNA FIAT CON LO STEMMA DEL CAVALLINO!

    • brandox

      14 agosto 2013 at 20:37

      Ma riesci a scrivere un tuo commento senza lanciare la solita provocazione da bambino rosikone!?!?!? Almeno scrivi cose esatte no………

      • Alex

        14 agosto 2013 at 21:10

        si vede che compri la punto… ahahaha attento che quando la lavi va via la vernice! Ah dimenticavo attento al sole che si scioglie!

    • Maxfunkel

      15 agosto 2013 at 09:57

      eh si si vede proprio che d’estate i commenti si fanno più idioti e lo dimostri tu ampiamente.
      Le tue parole sono un concentrato di idiozie senza senso, passi la storia di Massa che può essere realistica, ma il resto è veramente un mare di stupidaggini.
      Per tua informazione non compro Fiat ma per questo non hai il diritto di sbeffeggiare chi lavora e produce in Ferrari. Mi sa che l’unica cosa che si scioglie al sole è la tua mente…e ne stai dando ampia dimostrazione.

      p.s. la massa degli idioti che sta mettendo pollici versi ai commenti su Enzo Ferrari dimostra ampiamente il loro basso livello culturale.

  7. Alex

    15 agosto 2013 at 13:01

    ma tu ci sei stato a maranello? ma tu hai mai visto dal vero dentro una ferrari? prima di parlare osserva e guarda bene poi rispondi, ma non stare troppo sotto il sole! la ferrari è una fiat mascherata, la ferrari è finita il 14 agosto del 1988!

    • Maxfunkel

      15 agosto 2013 at 16:49

      Caro Alex a Maranello ci sono stato diverse volte, ho avuto l’onore e il privilegio di guidare diverse Ferrari per la mia precedente professione quindi le ho viste dal vero e da dentro come dici tu e se lo hai fatto anche tu sai bene che la plastica e pezzi che dici così scadenti c’erano si sulle Ferrari ma su quelle fino all’uscita della 360 Modena, a partire dalla quale Ferrari riprese ad utilizzare componentistica superiore. Mi pare che da quello che dici tu frequenti Maranello e hai accesso a tutti i modelli che conosci benissimo e guidi pure vero? sai che quello che scrivi, le tue affermazioni sulla vernice che si scioglie ecc. potrebbe generare nei tuoi confronti una denuncia per diffamazione da parte della Ferrari Automobili s.p.a.?
      io ci andrei molto cauto nello scrivere certe offese gratuite.

    • Max Bassanet

      15 agosto 2013 at 22:50

      alex porta gli occhiali giusti hahahahahaah

  8. mario

    15 agosto 2013 at 15:54

    Vorrei fare un commento alle cose che vedo scritte qui sopra.Si parla di Ferrari Enzo(uno che ha fatto tanto,ha costruito un mito,ma come e’ normale che sia ha fatto anche tante cavolate).Ed a volte dire che ha fatto cavolate viene preso come un sacrilegio.Chi parla male dell’azienda Ferrari di oggi e benissimo di quella di ieri dovrebbe farsi qualche domanda:caro Alex:conosci la storia della Lamborghini?Sai perche’ nacque la Lamborghini azienda di auto ad alte prestazioni?Nacque perche’ il caro ing.Ferrari usava per le sue super vetture le stesse frizioni che Lamborghini usava per i suoi trattori.E quest’ultimo volle far vedere al Drake(che lo taccio’di essere un costruttore di macchine agricole) che anche lui era capace di fare una supercar.E poi un’ultima cosa..il valore della Ferrari attuale non lo diamo ne io,ne tu Alex e ne Max..ma lo da il fatturato della Casa di Maranello che vende vetture come mai successo.E’ quello che conta..il resto sono chiacchere.

    • Alex

      15 agosto 2013 at 16:32

      la storia della Lamborghini la conosco bene ed aggiungo che Lamborghini faceva la “messa appunto” della sua ferrari con i meccanici dei trattori criticando Enzo allora lo sfidò iniziando a costruire super-car. Sai del fatturato della Ferrari, personalmente non mi importa nulla, perché un po’ di anni fa (prima dell’era shummy) era in profondo rosso. Io affermo che la Ferrari, il mito come viene definito, è finita con la morte del grande Enzo che teneva sotto il suo controllo SOLO il reparto corse, in quanto la ferrari era stata venduta alla fiat perché stava fallendo, doveva decidere se la fiat o gli americani. La ferrari di oggi rappresenta un cartellone pubblicitario del gruppo fiat in tutto il mondo, tutto organizzato per vendere il più possibile auto di bassa qualità che dopo qualche anno sei costretto a gettare perché non più affidabili sotto il profilo della sicurezza. Tu pensi che se il GRANDE ENZO fosse ancora in vita nei box girerebbe ancora Domenicali? Oppure Alonso dopo le sue dichiarazioni? O forse Massa? Penso proprio di no!

      • Maxfunkel

        15 agosto 2013 at 16:51

        Sei fuori controllo stai delirando mi sembra…
        secondo te uno compra una Fiat perché ama la Ferrari? ma smettila.
        Allora uno compra una Wv o una Seat perché ama Lamborghini?

        Ma vaaaa

      • mario

        15 agosto 2013 at 17:10

        Se tu non consideri il fatturato Ferrari significa che non guardi in faccia alla realta’.Fatturato significa quante vetture vendi e se negli anni quello Ferrari e’ in netta crescita vuol dire che il cliente e’ soddisfatto del prodotto.Se vendi bagnarole nessuno le compera.Su una cosa hai ragione.Nell’era pre-Montezemolo la Ferrari era in crisi e le vendite latitavano a causa di finiture non degne di vetture di un segmento cosi elevato e la stessa cosa valeva per la Maserati.Vennero cambiate metodologie e processi ed i risultati hanno premiato in entrambi i casi

      • mario

        15 agosto 2013 at 17:20

        @ Alex

        Riguardo al team di F1 penso che dovresti slegare le vendite Ferrari dalle vittorie.Se Schumi vince 5 mondiali consecutivi ma la Ferrari produce bagnarole,la Ferrari non vende.E poi a me piacerebbe che a molti tifosi faciloni fosse concessa la possibilita’ di sedere per una settimana al timone del team Ferrari.Cosi loro ci dimostrerebbero come e’ facile vincere.Far venire Newey in Ferrari,far correre Alonso e Vettel insieme.E magari andare da Todt e far passare la regola della terza vettura e metterci sopra Hamilton creando un super mega DREAM TEAM.Alcuni dovrebbero ricordarsi i tempi d Alesi,Berger e Capelli quando per un podio si faceva festa nazionale.La Ferrari moderna(dal 1999 ad oggi)ha vinto molto,e tranne che in rari casi ha sempre lottato fino all’ultima gara per il mondiale.Segno comunque di capacita’ di stare nelle prime posizioni.E soprattutto sarebbe il caso di ricordare una cosa..il Drake era bravo ma chi comanda ora ha saputo assicurare alla Struttura i mezzi necessari per programmare in tranquillita’ il futuro.Ed e’ anche grazie a questo che la Ferrari continua ad esserci.Anche senza il Drake.

  9. mario

    15 agosto 2013 at 16:08

    In questi giorni ho letto un po di storie e di pare su Ferrari.Bellissima quella(letta su Autosprint) di Mo Nunn ex boss dell’Ensing F1.Nunn racconta che,con l’aereo di Ecclestone si stava recando a Modena insieme agli altri Costruttori inglesi per discutere con Ferrari di argomenti tecnici e finanziari sulla F1 del futuro.Si era alla fine degli anni 70 in piena lotta tra FISA e FOCA.Ad un certo punto Chapman avvicino’ Nunn e gli disse:”oggi conoscerai Ferrari un vero duro un autentico figlio di p…,quando lui morira’ per noi sara’ tutto piu semplice”.Nunn conclude dicendo che in quella riunione Ferrari massacro’ gli inglesi,ottenendo vantaggi importanti per il suo team sotto tutti gli aspetti.Questo da l’idea su chi fosse a livello di mito il Drake.Un agitatote di uomini..con pregi ma(questa e’ la mia opinione)anche tanti difetti.

  10. Alex

    15 agosto 2013 at 18:54

    ahah ragazzi siete stati fantatici! vi è piaciuto lo scherzo? sono un tifoso Ferrari da SEMPRE! siete dei GRANDI!!! W LA FERRARI anche se con qualche componente in comune con la FIAT il MITO non riuscirà mai a batterlo nessuno! molte case hanno provato a costruire auto sportive ma… LA FERRARI è LA FERRARI!!! il suono, l’accelerazione in quei momenti sono sai più qual è la temperatura del corpo e il tuo battito sale col numero dei giri!! Grazie Ingegnere Enzo per averci regalato il NOSTRO MITO!!! W LA FERRARI X SEMPRE!!!!

    P.S. io la preferisco rossa!

    • alex ferrarista

      18 agosto 2013 at 17:44

      alex che hai contro le punto? la mia punto ha la bellezza di quasi 450.000 km e ha visto il meccanico solo x interventi di normale manutenzione (tagliandi)

  11. Alex

    15 agosto 2013 at 18:54

    Dimenticavo auguri di buon ferragosto A TUTTI!

  12. Max Bassanet

    15 agosto 2013 at 22:52

    cavolo alex sei un rosikone di prima hahahahahhaha occhio al fegato ahahahaha

  13. Max Bassanet

    15 agosto 2013 at 22:56

    cazzo alex stavolta mi hai fregato, scusa se ti ho offeso e buon ferragosto anche a te.

  14. Max Bassanet

    15 agosto 2013 at 22:56

    caxxo alex stavolta mi hai fregato, scusa se ti ho offeso e buon ferragosto anche a te.

  15. Max Bassanet

    16 agosto 2013 at 20:53

    col piffero sei un ferrarista alex , sei solo patetico.

  16. .. non è normale

    14 agosto 2018 at 12:13

    caro alex sei scandaloso!!!! se vuoi nella farmacia del mio paese hanno ancora del gaviscon hahahahahahah ogni volta che apri bocca ti metti sempre in ridicolo, contento tu! hahahahahahahaa ciao alex il fesso ignorante rosikone hahahahaha

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

Il 18 febbraio 1898 nasceva Ferrari

Per celebrare la data verrà riaperto il museo che racconta la sua vita
Il 18 febbraio di 116 anni fa nasceva a Modena l’uomo che, grazie alla sua determinazione, al suo genio e