F1 | Montezemolo ricorda Enzo Ferrari: “Un uomo geniale, coraggioso e determinato”

L'ex presidente della Rossa parla del fondatore a 30 anni esatti dalla sua scomparsa

F1 | Montezemolo ricorda Enzo Ferrari: “Un uomo geniale, coraggioso e determinato”

Enzo Ferrari è stato un uomo geniale, coraggioso, determinato, sempre abile a stimolare i propri uomini, a motivarli e a guardare avanti. Mai indietro, sempre al domani soprattutto nei momenti difficili. Da lui ho imparato molto, a lui devo molto”. Con queste parole concesse in un’intervista al Tg5 e riportate dall’Ansa, Luca Cordero di Montezemolo ha ricordato Enzo Ferrari a 30 anni esatti dalla sua scomparsa, avvenuta il 14 agosto del 1988.

L’ex presidente della Ferrari, alla guida di Maranello per 23 anni, ha espresso la sua stima per il fondatore della Rossa: “Aveva anche un grande istinto naturale di marketing. Un genio per come ha gestito la sua immagine e soprattutto la sua azienda, il marchio, il nome della Ferrari. Mi ricordo quando nel 1975 abbiamo vinto a Monza dopo 12 anni il mondiale con Lauda. Io come giovane direttore sportivo gli telefonai dopo la gara e lo sentii per la prima volta commosso, quasi in lacrime, al telefono. Un uomo straordinario di grandissima intuizione e che ha sempre amato la sua azienda e il suo lavoro”.

Con il Drake – così era soprannominato – ancora in vita, la Ferrari ha vinto 9 titoli piloti e 8 titoli costruttori: il primo titolo mondiale arrivò nel 1952 con Alberto Ascari. Poco meno di un mese dopo la morte di Ferrari, Gerhard Berger e Michele Alboreto arrivarono rispettivamente primo e secondo al GP d’Italia corso a Monza. Una vittoria storica dedicata alla sua memoria e al suo intuito geniale per il mondo delle corse.

 

 

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

Il 18 febbraio 1898 nasceva Ferrari

Per celebrare la data verrà riaperto il museo che racconta la sua vita
Il 18 febbraio di 116 anni fa nasceva a Modena l’uomo che, grazie alla sua determinazione, al suo genio e