Ecclestone mira a rinnovare l’accordo con la Turchia per il 2012

Ecclestone mira a rinnovare l’accordo con la Turchia per il 2012

Bernie Ecclestone non ha escluso di trovare una soluzione con gli organizzatori del GP di Turchia, dal momento che l’evento rischia di essere cancellato dal calendario.

Da Istanbul, la settimana scorsa, hanno fatto sapere di aver respinto la richiesta di Ecclestone di raddoppiare la quota di iscrizione al campionato del mondo di Formula 1, dal 2012 in avanti.
C’è però da dire che Ecclestone al momento controlla la gestione dei diritti dell’Istanbul Park, tracciato che piace ai piloti ma stenta ad accogliere un numero significativo di fans.
“Non è un evento che crea profitti. Ci vuole molto denaro perchè questo sistema funzioni. Sfortunatamente c’è stato un problema: ai turchi non interessano le corse”, ha dichiarato il sindaco di Istanbul Kadir Topbas al giornale Zaman.
In passato, Ecclestone aveva definito il circuito come “Il migliore al mondo”, e si era detto felice di aver portato l’automobilismo in Eurasia.
Ora invece ha dichiarato al Daily Express: “Il GP porta un’enorme quantità di gente, commercio e pubblicità a Istanbul. Sono un po’ deluso per la decisione della Turchia di non volere più il GP, e spero che potremo trovare un accordo.”

Filippo Ronchetti

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

5 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati