Ecclestone gela la Germania: “Non posso garantire la salvaguardia del GP”

"Sto facendo l'impossibile ma la situazione è davvero complicata"

Ecclestone gela la Germania: “Non posso garantire la salvaguardia del GP”

Bernie Ecclestone è tornato a parlare della Germania e delle difficoltà economiche che stanno affrontando gli organizzatori per mettere insieme l’appuntamento iridato del 2015. Nonostante alcuni nuovi capitali stranieri e la volontà di venire incontro alle esigenze di Mr E, il ‘Ring non sembra in grado di coprire l’enorme tassa richiesta dalla FOM per ospitare il Gran Premio. I tanti debiti accumulati negli ultimi anni, infatti, stanno bloccando il piano di rinascita portato avanti da Viktor Kharitonin, l’investitore russo che poco più di due mesi fa ha rilevato alcune quote della Capricorn Group, il gruppo che detiene la gestione dell’intero impianto del ‘Ring.

La scelta di virare su Hochenheim, inoltre, non sta dando i frutti sperati visto che anche lo storico impianto situato nel nord della Germania sembra piano zeppo di debiti. Insomma, una situazione complicata da cui nessuno sembra capace di uscirne. Bernie Ecclestone, in un’intervista rilasciata alle colonne della AP, ha spiegato tutte le difficoltà di questa trattativa, precisando che sta facendo quasi l’impossibile per confermare l’appuntamento mondiale in Germania. Ci riuscirà? Lo scopriremo nelle prossime settimane.

Ecco le parole di Bernie Ecclestone: “Fondamentalmente non abbiamo un contratto con nessuna delle due sedi. Stiamo cercando di fare qualcosa. Io voglio aiutarli ma loro devono portarmi qualcosa di concreto. Il caso della Germania è curioso, davvero curioso, perchè nonostante Mercedes e due piloti come Vettel e Rosberg, loro non riescono a riempire gli autodromi. Il prodotto F1 sembra non andare più di moda. Ogni anno abbiamo un’audience orrenda e poca gente in pista. Ad Hockenheim va leggermente meglio ma al ‘Ring è sempre un disastro! Non vendono abbastanza biglietti per far funzionare la cosa. E’ solo una questione commerciale”.

“Stiamo cercando di salvarlo, sul serio… le sto provando tutte! Il problema è che non posso garantire che ce la faremo. Stiamo facendo del nostro meglio e speriamo di avere una risposta entro questo fine settimana. Vogliamo risolvere la questione al più presto. Resta comunque il fatto che vogliamo andare ad Hockenheim. Il Nurburgring, per la terza volta, è stato venduto. Stavolta l’ha comprato un ragazzo russo che, secondo il mio parere, non è proprio entusiasta di investire nel progetto. Non lo so, è una storia complicata. Gli piacerebbe avere la gara, ovviamente, ma deve venirmi incontro. Spero di risolvere presto questa noia” ha concluso.

Roberto Valenti
Twitter: @RobertoVal94

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. Davide Alex

    5 Febbraio 2015 at 12:36

    Certo sarebbe ridicolo non vedere il Gp di Germania in calendario nonostante le vittorie di una squadra tedesca e la presenza di un sacco di piloti tedeschi, di cui un quattro-volte campione del mondo e Rosberg.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati