Chris Horner pensa che Vettel verrà punito per il team radio contro Whiting

Il team principal Red Bull: "Mi stupirei se Sebastian non venisse rimproverato"

Chris Horner pensa che Vettel verrà punito per il team radio contro Whiting

Anche Chris Horner ha voluto dire la sua in merito alla polemica scoppiata dopo il team radio di Sebastian Vettel che, molto nervoso per la lotta contro Verstappen e il suo taglio di chicane negli ultimi giri del GP del Messico, aveva imprecato contro Charlie Whiting, il direttore di gara con un “Questo messaggio è per Charlie, v*********!”.

Il team radio, infatti, potrebbe costare caro al tedesco: avendo violato l’articolo 151C del regolamento, Vettel rischierebbe addirittura una squalifica per il prossimo Gran Premio, quello del Brasile in programma per il 13 novembre.

E anche Chris Horner pensa debba esserci qualche provvedimento disciplinare nei confronti del suo ex campione in Red Bull: “Naturalmente nella foga del momento c’è sempre del fervore e adrenalina nei piloti”, ha detto Horner. “In altri sport… sono sicuro che se i giocatori di calcio avessero dei microfoni sulla loro lingua sarebbe molto peggio. Ma comunque in qualsiasi sport quello che non si può fare è essenzialmente non attaccare nè offendere l’arbitro. Mi stupirei se Vettel non venisse rimproverato, ha continuato.

Horner, inoltre, ha detto che quello che pensa in merito alla vicenda prescinde dal fatto che Vettel sia stato il miglior pilota in Red Bull, vincendo quattro campionati del mondo consecutivi: “Non è un’attenuante il fatto che Vettel abbia corso per noi. La sua frustrazione è stata di tipo vocale, e tutti l’abbiamo potuta sentire”, ha concluso.

Fabiola Granier

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

8 commenti
  1. frankye

    1 Novembre 2016 at 11:18

    Se in Ferrari hanno ancora le palle non dovrebbero far partecipare le macchine al GP del Brasile

  2. M&M

    1 Novembre 2016 at 11:21

    Hai ragione Chris, tutti hanno sentito! Come tutti hanno sentito l’ingegniere dire a Verstappen di cedere la posozio … Peccato che a gara conclusa abbiate detto che non è vero!!
    Comunque sia se ci sono delle regole è giusto applicarle purché si usi un unico metro di misura per tutti!

  3. BlackPanther

    1 Novembre 2016 at 11:27

    Ovvio che deve essere punito: Non si chiama Max Verstappen.

  4. BlackPanther

    1 Novembre 2016 at 11:29

    Ah già Chris, tutti abbiamo anche sentito che avete detto che il Renault è un motore di m… e che non lo volevate per il 2016, eppure eccovi ancora qui, a tritare i cosiddetti agli altri.

  5. rossa27

    1 Novembre 2016 at 11:58

    Caro Chris di cose sbagliate ne hai dette tante anche Tu e i tuoi tecnici ….. quindi una volta tanto stai zitto e pensa a controllare il TUO pilota

  6. dany5sv

    1 Novembre 2016 at 12:20

    Quanta poca sportivita dei bibitari. Si parla tanto dell’atteggiamento di arrivabene nel finale di gara poco sportivo o addirittura ridicolo, be io trovo molto peggio il fatto che horner metta parola in questioni che non gli appartebgano. La ferrari non lo ha mai fatto. Ma d’altra parte la classe e il prestigio si vede anche da questo.

  7. assodipicche

    2 Novembre 2016 at 12:05

    Una cosa è certa a quest’uomo meglio non voltare mai le spalle.

  8. 27rosso

    2 Novembre 2016 at 18:22

    Ma che gran paraculo!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Marko sicuro: “Horner resta”

Si parlava di un suo allontanamento per via del budget cap
Il consulente della Red Bull, ha voluto fare un chiarimento in merito ad alcune indiscrezioni sull’allontanamento di Chris Horner dalla