Buemi: “Gasly terzo pilota Red Bull? Lo sono anch’io”

Lo svizzero smentisce la fine del contratto con il team di F1

Buemi: “Gasly terzo pilota Red Bull? Lo sono anch’io”

Se sia vero per ora non è dato sapere, certo è che Sébastien Buemi, direttamente da Buenos Aires, sede del quarto round della Formula E 2016, ha rivendicato un contratto ancora in essere con la Red Bull F1 a dispetto di quanto diffuso recentemente dai media e non solo.

Bisogna infatti andare indietro al 25 gennaio per trovare sulla pagina Twitter del giovane Gasly, al momento impegnato in GP2, il cinguettio di celebrazione per la fresca promozione a driver di riserva del team energico.

Un fatto che secondo lo svizzero sarebbe da mettere in dubbio malgrado la conferma dello stesso gruppo austriaco sempre tramite social network.

“So che Pierre sostiene di essere il terzo pilota ma io sono ancora qui e quest’anno sarò protagonista di numerose sessioni al simulatore, quindi per quanto mi riguarda la collaborazione con il marchio non si è affatto conclusa” – la voce del 27enne sul sito tedesco motorsport-magazin.com.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. freddynofear

    8 Febbraio 2016 at 10:55

    Io ho come la sensazione che in Red Bull non siano dei mostri di umanità. Mettono alla porta senza farsi troppi problemi le persone, la vicenda di Alguersuari credo che sia emblematica.

  2. Brunoh

    8 Febbraio 2016 at 21:15

    Il dr. Marko è una persona cinica a cui è stato affidato un compito per il quale non è all’altezza; da qui una marea di ottimi talenti bruciati.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati