Alonso: “La pioggia renderà il GP Malesia piu’ stressante”

Alonso: “La pioggia renderà il GP Malesia piu’ stressante”

Il rumore della pioggia torrenziale che colpisce il tetto della hospitality della Scuderia Ferrari Marlboro qui al circuito di Sepang ha quasi annegato le parole di Fernando Alonso quando questi ha affrontato i media per la prima volta in questo fine settimana. Il primo argomento era guardare indietro, agli avvenimenti australiani di una quindicina di giorni fa.

“Abbiamo portato a termine le nostre analisi e abbiamo capito cosa è successo in termini di performance a Melbourne e dove dobbiamo lavorare” – comincia Fernando. “È vero che noi dobbiamo migliorare la vettura, ma dovremmo anche vedere come vanno le prossime due o tre gare, per capire se la situazione che abbiamo vissuto a Melbourne è un problema reale, dato che quel circuito ha delle caratteristiche uniche e un aspetto particolare, così le performance che si vedono là non sono ripetute durante il resto della stagione. Dal nostro punto di vista, noi crediamo di poter essere molto più competitivi e proveremo ad avere un weekend migliore qui in Malesia. Io non ero andato a Melbourne aspettandomi qualcosa di particolare, perchè dai test invernali non puoi mai essere sicuro di come sia la situazione. Comunque, ci aspettavamo di essere competitivi per la pole e per la vittoria e questo non è avvenuto, così siamo rimasti delusi della nostra prestazione.

Si è parlato molto della mancanza di ritmo della Ferrari legata alla performance degli pneumatici, ma lo spagnolo ha respinto questa ipotesi. “Io non sono solito dire che la performance della vettura è stata deludente perchè gli pneumatici non hanno funzionato a dovere. È semplice, se la tua monoposto funziona a dovere, poi deve andare bene con pneumatici duri o morbidi, col caldo o col freddo. Detto questo, forse il fatto che il giorno della gara è stato più soleggiato e più caldo ha contribuito al fatto che abbiamo ottenuto un tempo migliore la domenica rispetto al sabato. Nella gara, abbiamo combattuto con Button e Webber, il che sembra molto lontano dalla situazione di sabato”.

Alla domanda su quale fosse il fattore più importante da migliorare questo weekend, Fernando ha cominciato a ripetere che il risultato di Melbourne non era così negativo. “Tutti dicono che è stato un disastro, ma io non sono d’accordo: noi siamo arrivati quarti e abbiamo finito davanti a Button e Webber. Se vogliamo fare meglio qui e andare sul podio, dobbiamo fare un lavoro migliore e, come per ogni pista, la cosa più importante è avere un buon equilibrio, specialmente qui a Sepang, dove, come a Barcellona, c’è bisogno di downforce nella vettura prodotta da una buona aerodinamica. Domani abbiamo bisogno di lavorare all’assetto il più possible e ottimizzare l’aerodinamicità della vettura”.

Non si può parlare di Sepang senza menzionare il tempo e la prospettiva di temporali in coincidenza con le qualifiche e la gara! “Certo, la pioggia renderà questo weekend più stressante” – concorda lo spagnolo – “cè bisogno di essere pronti a tutte le eventualità a sarebbe utile se l’opportunità si presentasse di venerdì per provare gli pneumatici da pioggia estremi e intermedi, per vedere come lavorano in ogni situazione, le informazioni raccolte dall’utilizzo degli pneumatici alle alte temperature saranno utili perché noi non l’abbiamo mai fatto durante i test invernali. Potrebbe essere una possibilità sconosciuta e molto interessante ma non è una cosa preoccupante dato che sarà lo stesso per tutti.”

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

6 commenti
  1. Fabrizio

    7 Aprile 2011 at 16:27

    Sono contento che comuqnue Fernando sia ottimista, mi domando sempre viste le sue dichiarazioni, a cosa sia servito fare 5000Km di test se non ci avevano capito nulla sui setup da impostare per far lavorare la vettura al meglio, attendo con ansia reali “macro” aggiornamenti o una ammisione di colpe dei responsabili.

  2. Fabio

    7 Aprile 2011 at 16:48

    Siamo troppo abituati a puntare il dito piuttosto che vedere il lato positivo.

    Bravo Alonso… stà svolgendo un ottimo lavoro nonostante il peso mediatico e dei tifosi.

  3. D-Lord

    7 Aprile 2011 at 17:15

    @Fabrizio, forse avevano capito tutto ma è proprio la monoposto in se che va piano rispetto agli altri

  4. giov

    7 Aprile 2011 at 18:23

    Forse non sarà un missile, ma in una stagione contano anche i ritiri e i vari possibili miglioramenti che puoi fare!

  5. Mao

    7 Aprile 2011 at 20:05

    Mah… speriamo bene, Alonso mi sembra ottimista,
    speriamo che questa Ferrari non sia veramente come in Australia…. se no la vedo dura a
    recuperare………incrocio le dita…
    anche quelle dei piedi !!!!

  6. luca86

    8 Aprile 2011 at 00:45

    sepang e’una delle migliori piste per alonso:nel 2003 al debutto sulla renault partiva in pole ed e’arrivato 3zo.poi 3 volte consecutive a podio:nel 2005 parte 3zo e vince,nel 2006 arriva 2do,e nel 2007 in mclaren parte 2do e vince

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati