Williams: Si dimettono Sam Michael e Jon Tomlinson. Arriva Mike Coughlan

Williams: Si dimettono Sam Michael e Jon Tomlinson. Arriva Mike Coughlan

Sam Michael, direttore tecnico, e il capo aerodinamico Jon Tomlinson, del team Williams si sono dimessi dalla squadra che ha annunciato oggi la nomina di Mike Coughlan come capo ingegnere.

Dopo un inizio travagliato per la squadra, Michael e Tomlinson hanno entrambi deciso di lasciare il team alla fine della stagione, quando i loro contratti scadranno.

“Sia Sam che Jon sono di talento e hanno guidato persone che hanno lavorato sodo per la Williams per più di 10 e 5 anni,” ha detto Franck Williams. “Tuttavia, essi hanno riconosciuto che la prestazione della squadra non è al livello che gli spetta e hanno rassegnato le dimissioni al fine di dare alla squadra la possibilità di intraprendere i cambiamenti necessari per tornare verso la parte anteriore della griglia.”

“Entrambi continueranno a lavorare nella loro posizione attuale fino alla fine dell’anno, per garantire che il team mantenga la concentrazione e lo slancio durante la stagione 2011. Siamo molto grati a Sam e Jon per il loro approccio professionale.”

Sulla scia delle decisioni di Michael e Tomlinson, Williams ha ingaggiato l’ex capo tecnico della McLaren Mike Coughlan – che ha lasciato il team di Woking, in seguito allo scandalo della spy story del 2007 – come suo nuovo ingegnere capo.

Williams ha detto: “Mike Coughlan è un ingegnere con una vasta esperienza in Formula Uno.”

“Ha lasciato la Formula 1 nel 2007 a causa di un comportamento che egli riconosce essere sbagliato e di cui si rammarica profondamente. I suoi due anni di divieto dallo sport è scaduto da tempo e Mike è ora determinato a dimostrare soprattutto a se stesso le sue qualità”.

“Williams è felice di essere in grado di dargli l’opportunità di fare questo e siamo molto lieti di avere uno degli ingegneri più talentuosi e competitivi nello sport che ci aiuterà a tornare verso la parte anteriore della griglia.”

“Questo è il primo passo per ri-costruire e rafforzare il nostro gruppo tecnico. Annunceremo i prossimi passi presto.”

Coughlan ha aggiunto:.. “Sono grato alla Williams per avermi dato questa opportunità. Dal 2007, ho cercato di mettere le mie competenze a buon uso nella progettazione del veicolo Ocelot il cui scopo è di trasportare i soldati in sicurezza.”

“Ora, non vedo l’ora di tornare ad uno sport che amo e di entrare in una squadra che ho ammirato per tanti anni. Mi dedicherò alla squadra e far sì che torni alla competitività nel rispetto delle norme di etica con la quale Williams è sempre stato sinonimo “.

Williams: Si dimettono Sam Michael e Jon Tomlinson. Arriva Mike Coughlan
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

42 commenti
  1. Alex. (tifoso WILLIAMS)

    3 maggio 2011 at 23:31

    @ Lemmy
    Ti riferisci a…
    Lemmy
    22 hrs, 21 mins ago
    P.s.
    L’esempio perfetto dell’alchimia che intendo,adesso è la RedBull…un gruppo di lavoro che ha un entusiasmo eccezzionale,e che ha saputo costruire quelo che probabilmente è il pacchetto perfetto tra squadra macchina e piloti.. ah che tempi quelli in cui quel pacchetto era un…pacchetto di sigarette Rothmans con le ruote!!!!!! Forza Williams!!!!!

    Certo che tra le lattine e le sigarette con le ruote qualcuno rosica non poco…;-)
    L’ambiente era ricco di entusiasmo, l ‘alchimia nasceva dalla voglia di essere vincenti, quei momenti non sono persi, ci appartengono, e torneranno presto…
    Leggi l’utima notizia P. Head ci lascia… 🙁

  2. lemmy

    3 maggio 2011 at 23:53

    l’ho appena letta e commentata….mamma mia che botte oggi è???? ehhh i tempi cambiano…speriamo in meglio rispetto a gli ultimi!!! 🙂

  3. osj

    4 maggio 2011 at 00:05

    Domenicali hai tutto da imparare da questi signori se tu fossi una persona coerente faresti altrettanto!
    Domenicali vattene a casa!!!

  4. Francesco

    4 maggio 2011 at 08:39

    @ LucaR

    E dimmi, perché la Ferrari 40 anni avrebbe dovuto essere radiata? Ma per cortesia…

  5. Francesco

    4 maggio 2011 at 08:43

    @ Alex. (tifoso WILLIAMS)

    Il problema non è che possa o meno spifferare qualcosa relativamente alla McLaren e/o alla Ferrari, ma il fatto che sia stato coinvolto in un fatto di spionaggio.
    Quando un tecnico passa da una squadra all’altra deve osservare 6 mesi di inattività, dopoché – ovviamente – passa all’altro team insieme al suo bagaglio di informazioni: è normale. Ma vi mettereste in casa un ladro? O una spia? Io, sinceramente, eviterei.

  6. Alex. (tifoso WILLIAMS)

    4 maggio 2011 at 09:30

    @ Francesco

    Questo dei sei mesi di inattività non la sapevo, ma anche volendo ne sono passati 24 di mesi… Ora sullo spione o copione vi prego non facciamo i moralisti, è e sarà un continuo copiare in F1, con ciò non voglio assolutamente sollevarlo da colpe, ci mancherebbe, se ha sbagliato o peggio se sbaglierà dorvrà pagare senza se o ma… Non dico che sia un santo, ma ribadisco che forse ha pagato da capro espiatorio, certo che il tutto raccontato dalla stampa italiana, avrebbe meritato la pena di morte…
    Vorrei terminare dicendo che anche Alonso era a conoscenza della spy-story, e dell’ incidente a Singapore combinato da Flavio Briatore, eppure….

  7. Angelo

    4 maggio 2011 at 10:47

    è tutta colpa della FIA è dal 2009 che fa vetture orribili in tutto , ecco perche le grandi squadre sono indietro , poi con tutte le cacchiate inventate ( Kers, ala mobile) la F1 è diventata un videogame, ci manca solo qualche marchingegno da far usare ai piloti x far sbagliare l’avversario… quanto mi mancano i vecchi tempi dove la williams , la mclaren , la ferrari erano li, a lottare per l’iride , e soprattutto non esisteva “l’affidabilita”. oggi le vetture secondo me nn si rompono neanche se fanno 5 gram premi nello stesso giorno ( per dire), tutta colpa di quei Str… della FIA gli ammazzerei cosi capiscono che la F1 deve tornare com era una volta, anzi anche senza tutta quella sicurezza, perchè un pilota se deve correre , rischia anche la vita, cosa che non succede oggi, molti campioni sono ricordati per il coraggio quando correvano ( vedi senna , de angelis, ratzemberger, roger williamson, ecc.) Chissà perchè nella NASCAR tutt’oggi ci sono i morti, nella Indy car fino al 2002, nella KART fino a qualche anno fa se non sbaglio, e nella F1 dall 1994!

  8. LucaR

    4 maggio 2011 at 14:37

    @Francesco

    Carissimo spocchiosetto, “ma per cortesia” lo dico io: la tua amata Ferrari rubò i progetti della Cooper a motore posteriore nell’estate del 1960 e dopo pochi mesi fece scendere in pista quella monoposto a motore posteriore che da un anno tentava invano di realizzare.

    Perdono la tua ignornaza, ma trovo inopportuno il tuo modo saccente di fare (visto che non sai i fatti) e con esso la tua ARROGANZA.

  9. Alex. (tifoso WILLIAMS)

    4 maggio 2011 at 15:11

    Hai capito i moralisti Ferrari che combinano…! 😮

  10. LucaR

    4 maggio 2011 at 16:14

    Ovviamente non è mia intenzione dare dei ladri alla Ferrari, episodi del genere sono cose che succedono da sempre! Non vanno giustificate ma bisogna prenderne atto: fare i bigotti pare poco opportuno.

  11. lemmy

    5 maggio 2011 at 01:07

    straquoto Alex e Luca R

  12. Francesco

    5 maggio 2011 at 08:35

    @ LucaR

    L’arrogante ed il saccente lo stai facendo tu.

    Non perdo tempo a discutere con uno come te.

    Ciao.

    P.S. senza la Ferrari la F1 non esisterebbe. Mi spiace per te. Stai comodo.

  13. LucaR

    5 maggio 2011 at 14:18

    @francesco

    1. Non rispondi perché non puoi replicare;

    2. Il saccente lo fai tu, poiché accusi la Mclaren (giustamente) ma ignori il fatto che il tuo team (Ferrari) abbia fatto lo stesso in passato: è una questione di onestà intellettuale, evidentemente di cui sei privo. Inoltre il tu “ma per cortesia” denota la tua arroganza su argomenti che non conosci.

    3. La f1 ESISTEVA ancor prima che la ferrari vi corresse, e anche se fosse come dici, ciò non toglie le colpe del team di maranello: LA LEGGE E’ UGUALE X TUTTI. O almeno dovrebbe esserlo per ogni persona con un briciolo di cervello…

    4. Mi spiace averti dato dell’ignorante, ma purtroppo è la verità. Spero solo ti serva da lezione in futuro, almeno ci penserai un po’ su prima di sputare veleno a vanvera.

    Buona giornata, ciao.

    PS: non preoccuparti, sono…”comodissimo”.

  14. Francesco

    5 maggio 2011 at 15:10

    @ LucaR

    Rispondo e concludo una discussione che è inutile proseguire, anche perché non penso che tu mi possa dare lezioni.

    Non ho accusato la McLaren (che, già che la nomini, ha le sue responsabilità): ho detto che, al posto della Williams, non mi sarei messo in casa uno condannato per spionaggio. Chi garantisce alla Williams che Coughlan non ripeta il suo comportamento in casa loro? Tu staresti tranquillo?

    La F1 NON esisteva prima della Ferrari. La Ferrari è l’UNICA squadra che ha preso parte a tutte le edizioni del campionato di F1.

    Riguardo al “furto” del progetto della Cooper, potrei avere qualche link, info e/o roba del genere? Se fosse come dici tu, la Ferrari negli Anni ’60 avrebbe dovuto subire conseguenze, ma si tratta veramente di furto?

    Vedo che fai presto a dare dell’ignorante a destra e a manca: evidentemente dei depositario della verità, complimenti.

    E qui concludo.

  15. LucaR

    5 maggio 2011 at 16:46

    @Francesco

    Non so se ti fa difetto l’intelletto o la memoria:

    1. In prima battuta hai detto che certa “gentaglia” andrebbe allontanata dal circus di f1; al che ti ho risposto facendoti notare che alnche la Ferrari fece cose simili in passato, e dunque anche gli ingegneri italiani e pure il MITICO ENZO dell’epoca avrebbero dovuto essere radiati ma non fu così.

    2. A questo punto, invece di capire che avevi di fronte uno che ne sa evidentemente più di te, scrivi con supponenza negando l’accaduto, o almeno ignorandolo: concludendo con un “Ma per cortesia…” che faceva capire bene la tua ignoranza in tal senso.

    3. Sebbene la Ferrari abbia preso parte a tutte le edizioni del campionato di F1, (come tu giustamente dici) di certo questo campionato NON è nato grazie alla Ferrari, che nei primi Gp era di fatto una squadra come le altre. Anzi, nel 1950 era sicuramente meno prestigiosa della stessa Alfa-Romeo…

    3-b. Ergo, non puoi dire che la F1 esiste grazie alla Ferrari, e quand’anche fosse, (ma non è così) QUESTO NON GIUSTIFICA UN TEAM DI LADRI…complimento che mi spiace per te dovrebbero dividerselo Mclaren (Ron Dennis) e Ferrari (Enzo Ferrari)!

    4. Inoltre, non esiste solo l’italia: se la Ferrari scomparisse, le gare automobilistioche continuerebbero ad esistere, che ti piaccia o no. Sono stato più chiaro ora?

    5. Tutto ciò non togle quanto detto all’inizio, la ferrari ha fatto le stesse cose della Mclaren ma in italia spesso non si sa di cosa si parla.

    Infine: non sono certo il depositario della verità assoluta, semplicemente ne so più di te e ancora una volta mi posso permettere di DARRTI LEZIONI SU UNO SPORT CHE CONOSCO MEGLIO DI TE…

  16. LucaR

    5 maggio 2011 at 16:49

    Spero comunque che tu abbia concluso, anche perché parlare senza conoscere i fatti diventa un po’ difficile e noioso…

    PS ops! “…DARTI”!

  17. Francesco

    5 maggio 2011 at 17:09

    @ LucaR

    No, non penso di poter prendere lezioni da te.

    Preciso solo alcune cose:

    1) Le Alfa Romeo che correvano erano preparate dalla Scuderia Ferrari, che, nel 47, cominciò a correre col proprio nome.

    2) Mi mandi un link dove si parla del “furto”?

    3) Se anche fosse, dopo 50 anni definire la Ferrari “un team di ladri” è alquanto presuntuoso.

    4) Certa gentaglia andrebbe allontanata dalla F1. Detto e sottoscritto.

    5) Sicuramente, se la Ferrari scomparisse le corse continuerebbero: con quale seguito sarebbe tutto da dimostrare.

    6) Se ti fa piacere, pensa pure di saperne più di me (tra l’altro, anche se fosse non mi interesserebbe: non sto dando esami). Volendo posso anche farti l’applauso. Bravo!

    7) Quando vorrai, dimostra a noi tutti che la Ferrari ha rubato qualcosa.

  18. LucaR

    5 maggio 2011 at 17:49

    @Francessco:

    1. “No, non penso di poter prendere lezioni da te.”
    Per ora ne hai prese anche troppe…di lezioni!!!

    2.”Le Alfa Romeo che correvano erano preparate dalla Scuderia Ferrari, che, nel 47, cominciò a correre col proprio nome” …lo sappiamo tutti, e per l’appunto non dimostra certo che senza la ferrari non ci sarebbe stato un campionato di f1.

    3. “Se anche fosse, dopo 50 anni definire la Ferrari “un team di ladri” è alquanto presuntuoso” I ladri non sono quelli di oggi (cosa c’entrano?) ma quelli di ieri, il tempo non rende santo nessuno.

    4.”Certa gentaglia andrebbe allontanata dalla F1. Detto e sottoscritto.” ENZO FERRARI IN PRIMIS, dunque…

    5. ” Sicuramente, se la Ferrari scomparisse le corse continuerebbero: con quale seguito sarebbe tutto da dimostrare.” In italia, forse, all’estero la ferrari è sì un mito ma certo ce ne sono altri, vedi la Mercedes in germania!

    6. Grazie per il complimento, ma basterebbe che tu limitassi la tua arroganza!

    7. Il furto c’é stato, in quel caso fu “preso in prestito” l’intero telaio, comunque se sei così esperto come sembra, trovato pure tutte le fonti da solo.(ce ne sono anche di italiane comunque) Detto ciò, la tua ignoranza è un problema tuo e non mio.

    Ma non avevi concluso??? Spero ne abbia avuto abbastanza. Ora vai ad informarti un po’ meglio prima di parlare. Buona serata…

  19. Francesco

    5 maggio 2011 at 17:55

    Ma bravo, il mio professore.

    Tu hai le tue convinzioni ed io le mie. Continua pure a dare dell’ignorante a chi ti pare, la figura del cafone e del presuntuoso non la faccio certo io.

    Finiamola qua, sul serio. Buona serata.

  20. LucaR

    5 maggio 2011 at 18:06

    @francesco

    Io ti do dell’ignorante semplicemente perché pensi di poter parlare di cose che appunto “IGNORI”…probabilmente perché non le conosci. E ciò ti porta ad arrampicarti sui vetri…

    Ora, se questo mi porta a fare la parte del “cattivo”, non c’é problema!!!

    Tuttavia credo che sia tu stesso ad insultarti: UN FURTO NON E’ UN’OPINIONE, ma un dato di fatto…comunque nulla di personale, solo non sopporto che difende la ferrari anche contro l’evidenza: in situazioni simili Domenicali & co. avrebbero probabilmente fatto le medesime cose.

    Buona serata anche a te…”caro il mio studente di ripetizioni”. STUDIA!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati