Todt rinuncia all’idea del Commissario per la F1

Todt rinuncia all’idea del Commissario per la F1

Jean Todt ha rinunciato al suo piano originario di nominare un commissario a capo della Formula 1. Dopo essere stato eletto come presidente della FIA, l’ex capo della Ferrari aveva promesso di nominare un commissario per molte delle federazioni che sono incluse nella FIA, come ad esempio il Rally, il campionato GT e Turismo.

“Innanzitutto, rispetto ancora il principio di quello che dico e di quello che vorrei fare”, ha detto Todt ad Auto Hebdo.

“L’elezione è stata una cosa nuova per me. I miei consulenti mi consigliano di creare una commissione per tutte le discipline della FIA”.

“Tranne che in F1, dove il presidente della commissione è anche proprietario dei diritti commerciali del marchio – ovvero Bernie Ecclestone – abbiamo commissari in tutte le altre categorie”.

“Credo che, nel caso specifico della F1, si finirebbe per avere due commissioni separate. E’ per questa ragione che ho abbandonato l’idea”, ha continuato Todt, il quale recentemente è stato spesso in disaccordo con Ecclestone su vari temi di attualità.

Il 65enne ha anche detto che è troppo presto per impegnarsi in un’altra campagna elettorale per guadagnarsi un nuovo mandato da presidente della FIA.

“Sono qui solo da 18 mesi. Sono trascorsi in fretta, ma ho ancora altri 30 mesi come presidente. Potrei pensare a molte cose, prima di prendere una decisione certa”, ha concluso Todt.

Antonio Falbo

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati