Rosberg: “Gli altri due hanno fatto un lavoro migliore”

Il tedesco di Mercedes spera però di sfruttare la partenza dal lato pulito della pista

Rosberg: “Gli altri due hanno fatto un lavoro migliore”

Un sabato diverso dal solito per Nico Rosberg, che non solo ha mancato la pole, ma si è visto anche soffiare la prima fila – dove ormai si potrebbe incidere il nome di Mercedes – dalla Rossa di Sebastian Vettel.
Il tedesco però non se la prende e molto sportivamente fa i complimenti ai suoi rivali più veloci. E per fortuna che era Vettel a dover andare a “prendere lezioni” durante il briefing delle Frecce d’Argento… Forse la prossima volta sarà il pilota di Maranello a invitare Rosberg, e non viceversa.

“Gli altri due davanti a me hanno semplicemente fatto un lavoro migliore”, ha spiegato candidamente Rosberg, riferendosi al compagno di box e a Vettel, rispettivamente in pole position e in seconda posizione. “Lewis è andato bene e sopratutto Sebastian, che ci ha sorpreso al volante della sua Ferrari, quindi non mi resta che togliermi il cappello davanti ai miei avversari. Domani però partirò dal lato pulito della pista, così avrò una buona chance alla partenza, pur essendo in seconda fila. Cercherò di attaccare Seb e poi ci sono buone possibilità per prendere anche Lewis”.

“Dal punto di vista degli pneumatici questa sarà una gara molto esigente, durante la quale vedremo molto probabilmente tre soste. C’è comunque sempre la possibilità di scegliere una strategia differente. Non vedo l’ora di scendere in pista domani: spingerò a più non posso”, ha concluso fiducioso il biondo della Mercedes.

Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

4 commenti
  1. f1erally

    28 Marzo 2015 at 17:12

    Caro Nico: non è che se riusciva anche a te di dare il meglio era scontato che il tuo posto era davanti…
    sei soltanto un comprimario come tanti, che è apparso solo quando è apparsa la Mercedes con questa macchina, prima di allora era indifferente la tua presenza in F1…

  2. AntonioX

    28 Marzo 2015 at 17:38

    Gli altri due sanno guidare meglio di te sul bagnato, caro Nico. Tutto qui. E riguardo il lavoro, forse dovresti venire tu alla Ferrari ad imparare qualcosa

  3. Jarno

    28 Marzo 2015 at 19:57

    Cioè, fatemi capire. Quando l’anno scorso Rosberg sull’asciutto collezionava pole era pura fortuna, oggi perché era una lotteria è scarso? E poi, chi può affermare che la Mercedes sta dominando soprattutto grazie a Nico che ha dato le dritte agli ingegneri sin dall’inizio a differenza di Lewis che si è trovato la pappa pronta?

    • Dariok

      29 Marzo 2015 at 00:24

      difatti il livello raggiunto della Mercedes è frutto anche del lavoro di quel volpone di Ross Brown, del caro vecchio Kaiser (keepfighting Michael) e di Nico.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati