Red Bull, Ricciardo: “Non sappiamo cosa fare per migliorare”

Continua la crisi del team austriaco, Kvyat e Ricciardo solo nono e decimo in qualifica a Montreal

Red Bull, Ricciardo: “Non sappiamo cosa fare per migliorare”

Daniel Ricciardo non ha nascosto la sua frustrazione per un’altra qualifica incolore della Red Bull Racing. Nel sabato del GP Canada il team austriaco ha rimediato solo una nona e decima posizione in griglia con Daniil Kvyat davanti all’australiano.

Già indietro da inizio stagione rispetto a Mercedes, Ferrari e Williams, la Red Bull sembra aver subito anche il ritorno della Lotus, tornata competitiva in questo weekend.

“In Q1 e in Q2 abbiamo fatto un giro di riscaldamento e poi abbiamo spinto, ma forse abbiamo chiesto troppo alle gomme, quindi in Q3 abbiamo provato a fare il tempo al primo giro” ha dichiarato Ricciardo. “Ma non ha funzionato, le gomme non erano pronte. Non riusciamo ad ottenere un buon risultato il che causa frustrazioni. Nelle ultime gare abbiamo sempre portato aggiornamenti ma ad essere onesto non hanno fatto davvero nulla per noi. Non penso che sappiamo davvero cosa fare ora o dove agire. Stiamo provando ma non riceviamo nessun beneficio. Probabilmente dobbiamo fare un passo indietro e guardare altrove o provare e vedere se ci manca qualcosa di fondamentale. Ovviamente conosciamo l’aspetto della potenza del motore ma anche dal punto di vista del telaio ci manca qualcosa rispetto allo scorso anno”.

“Non è stata una qualifica facile ma abbiamo ottenuto il massimo possibile dalla vettura” ha aggiunto Kvyat. “Dobbiamo continuare a spingere per risalire la griglia. Abbiamo molto lavoro da fare per essere competitivi in rettilineo come i nostri rivali. Sapevamo che questa pista non sarebbe stata facile per noi, tuttavia siamo in una posizione competitiva e tutto può succedere in gara come abbiamo visto in passato”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati