Red Bull Racing: Christian Horner fa il punto finale sulla stagione

Red Bull Racing: Christian Horner fa il punto finale sulla stagione

Nel dopo gara, abbiamo chiesto al nostro Capo squadra di esprimerci i suoi pensieri ed opinioni su questa stagione appena (ottimamente) conclusa, che e' stata senza ombra di dubbio quella piu' ricca di successi finora per la nostra squadra. Era, inevitabilmente, al settimo cielo…
“Classificarsi secondi e' un risultato eccezionale per la squadra. Sotto molto aspetti la nostra e' una squadra sempre molto giovane, che affronta solo la sua quinta stagione in Formula 1. L’aver conquistato 16 podi, sei vittorie, cinque pole position e sei giri piu' veloci in gara, nonché quattro doppiette ed anche oltre 150 punti, e' qualcosa d’incredibile. Un grande risultato. Siamo stati in lizza per ambo i titoli fino alla fine della penultima gara, anche se non abbiamo in realta' perso in Brasile il titolo ed abbiamo il massimo rispetto per quello che Jenson e la Brawn hanno fatto in questa stagione, che hanno dominato nelle fasi iniziali. Noi, abbiamo dato loro la caccia in seguito.

Penso che gli sforzi prodigati per la RB5 siano stati eccelsi da parte di ogni singolo membro della squadra. Dobbiamo ringraziare i nostri partner, tra cui la Renault per il loro supporto ed assistenza, senza i quali nessuno dei risultati ottenuti in questa stagione sarebbe stato possibile. Ritengo che si tratti di una stagione di cui i membri della nostra squadra possono andar fieri perché –anche se il secondo posto e' pur sempre una posizione indietro rispetto al nostro obbiettivo finale- si tratta di un ottimo risultato. Quest’anno, abbiamo imparato molto, e faremo tesoro nel 2010 di queste lezioni per tornare ancor piu' forti”.

Per quanto mi concerne, il momento migliore dell’anno… sono stati tanti. Il piu' intenso e' stato, probabilmente, la prima vittoria e prima doppietta, conquistata in Cina. E’ stato veramente emozionante ed un giorno molto particolare per tutta la squadra e rappresenta anche una testimonianza tangibile del supporto e dell’impegno dedicati a questo progetto Formula 1 dalla Red Bull e dal Sig. Mateschitz. Vincere il GP di Gran Bretagna e' stato un altro momento magico della stagione, seguito due settimane dopo dalla prima vittoria di Mark, in Germania. E’ stata bellissima anche la vittoria, anzi il dominio di Seb in Giappone, seguito dal secondo successo di Mark, in Brasile. Ovviamente, poi, la doppietta appena conquistata ad Abu Dhabi costituisce un’altra pietra miliare di una stagione ricchissima di highlight per noi.

Nello sport, comunque, non c’e' spazio e tempo per crogiolarsi nella gloria e nell’autocompiacimento. Abbiamo battuto rivali prestigiosi quest’anno, ma essi non staranno ora con le mani in mano. Qui nessuno dorme ed alcuni hanno dimostrato nella seconda meta' della stagione d’aver lavorato molto bene per recuperare lo svantaggio prestazionale iniziale e ci sono riusciti vincendo anche gare, com’e' successo a Ferrari e McLaren. Sono pronto a scommettere che saranno di nuovo avversari eccezionali l’anno venturo, ma faremo tesoro dell’esperienza di quest’anno e credo che, visto che la nostra squadra ha fatto un deciso salto di qualita' quest’anno, saremo piu' forti l’anno venturo. Sono convinto che potremo continuare ad evolvere e che, grazie anche alla continuita' nel nostro gruppo, saremo nelle condizioni ideali per costruire qualcosa si grande sulle basi della campagna di quest’anno”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati