PURE, sospeso lo sviluppo del motore di F1 per il 2014

Problemi economici per la compagnia di Craig Pollock

PURE, sospeso lo sviluppo del motore di F1 per il 2014

La PURE di Craig Pollock ha sospeso la sua attività a causa della mancanza di fondi. L’anno scorso l’ex manager di Jacques Villeneuve aveva annunciato l’intenzione di fornire motori a team clienti in Formula 1 secondo il regolamento 2014 che prevede l’introduzione di motori V6.

La compagnia si era stabilita ne quartier generale della Toyota a Colonia all’inizio di quest’anno.

Ma il progetto, che ha visto anche il coinvolgimento dell’ex motorista della Ferrari, Gilles Simon, si è già scontrato con la mancanza di fondi.

Uno degli investitori principali ha rinunciato un mese fa e ora la PURE dovrà abbandonare la sede di Colonia.

Pollock ha confermato la notizia: “La situazione è molto semplice” ha dichiarato. “L’investitore è statunitense” ha aggiunto, spiegando che la PURE ha bisogno di finanziatori europei per far fronte alla tassazione svizzera.

“Finora abbiamo costruito e assemblato le componenti a Colonia ma al momento è tutto fermo” ha aggiunto. Un nuovo investitore europeo dovrebbe arrivare entro la fine del mese.

PURE, sospeso lo sviluppo del motore di F1 per il 2014
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

8 commenti
  1. Stu

    28 luglio 2012 at 15:36

    Ma chi glielo farà fare di imbarcarsi in certe avventure…

  2. vettelthebest moderato a dispetto del nick

    28 luglio 2012 at 16:38

    Qualcuno è a conoscenza dei dettagli tecnici riguardanti il regolamento di questi propulsori?
    Ho sentito che il regolamento imporrebbe la percorrenza della corsia box solo con propulsione diversa dal motore a benzina.
    Sarebbe molto positivo rivedere sviluppi tecnici degni di nota riguardanti la parte meccanica.

  3. mario

    28 luglio 2012 at 17:46

    Io mi chiedo come e’ possibile che ci sia ancora gente che da’ credito ad un pasticcione come Pollock..un ex maestro di sci che nel mondo delle corse ha solo sfruttato l’immagine di Villeneuve che da parte sua ha buttato via parte della carriera imbarcandosi nell’avventura BAR.

  4. Ferio

    28 luglio 2012 at 18:24

    Ma nel 2020 arriveremo ai V2?

    • vettelthebest moderato a dispetto del nick

      29 luglio 2012 at 00:12

      Difficile (se non impossibile) arrivare ad un frazionamento simile per un motore da corsa; le vibrazioni aumentano con il diminuire del numero dei cilindri (maggior momento d’inerzia) e peggiora l’erogazione di potenza e coppia motrice (più scorbutico il comportamento).
      Tra l’altro, per fare un esempio pratico sul motore bicilindrico da te citato; la Ferrari testò un prototipo di motore da corsa con soli due cilindri di cilindrata 2,4 litri. I pistoni sfondarono testata motore e soffitto della sala prove. Se ritrovo l’archivio dove ho letto i dettagli di questo test ti potrei dire l’anno in cui fecero questa prova (ma presumibilmente fu agli inizi dell’avventura nelle corse della Ferrari). 😉

      • vettelthebest moderato a dispetto del nick

        29 luglio 2012 at 00:27

        Ho trovato i dettagli di quel progetto: Nel 1955 il progettista Aurelio Lampredi propose un motore con cilindrata unitaria di circa 1250 cm3 (nella cilindrata si comprendono anche le camere di scoppio, mentre per la cilindrata nominale si considera il volume calcolato da alesaggio e corsa del pistone). Quel motore si sarebbe dovuto chiamare “Tipo 252 F1” e Enzo Ferrari, molto scettico; dette un termine di due anni per rendere competitivo quel propulsore. L’esito al banco prova non fu dei migliori e questo segnò la fine della collaborazione tra Lampredi e la Ferrari.

  5. rs4

    28 luglio 2012 at 19:31

    mi manca in maniera esagerata il sound dei V10/12
    questi v8 non riesco ad amarli
    chissà questi 1.6 turbo v6

    • vettelthebest moderato a dispetto del nick

      29 luglio 2012 at 09:00

      Sarà motivo di grande curiosità il suono prodotto da queste unità: di sicuro i motori turbo sono inconfondibili grazie al fischio del turbocompressore, adoro quel particolare.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati