Prost: “Le penalizzazioni sui motori sono una follia”

Alain Prost, Carlos Sainz e Jean Alesi si schierano contro questo assurdo Regolamento FIA

Prost: “Le penalizzazioni sui motori sono una follia”

La stagione 2015 di Formula 1 per la McLaren sembra davvero stregata. Dopo aver cambiato le power unit su entrambe le MP4-30 di Alonso e Button, in occasione del GP d’Austria, lo spagnolo, a causa dell’incidente in cui è rimasto coinvolto innescato da Raikkonen, sarà costretto a cambiare ancora la sua unità di potenza rimasta inevitabilmente danneggiata nello scontro, accusando l’ennesima penalità di 20 posizioni in griglia.

Tenendo conto che già le McLaren occupano le ultime file dello schieramento, questo lascia intendere come Alonso sarà costretto a pagare in gara un’ulteriore penalizzazione in tempo, un drive through o uno stop & go: “Questo aspetto del regolamento va cambiato perché è una follia. Il pilota è già stato penalizzato dal fatto che non ha potuto girare per il cedimento del motore. Perché bisogna punirlo ancora? Non c’è una logica in tutto questo”, ha commentato Alain Prost, presente al Red Bull Ring per la Legends Parade.

Al quattro volte Campione del Mondo, ha fatto eco anche Carlos Sainz, nel paddock per seguire il figlio che corre in Toro Rosso: “La gente non capisce quali sono i criteri che determinano la formazione dello schieramento. Le norme della Formula 1 sono troppo complicate per il grande pubblico”. Sulla stessa linea troviamo anche un ex pilota della Categoria, Jean Alesi: “Chi ha deciso queste regole vuole sfasciare la Formula 1. Basta parlare con i semplici appassionati per capire come il grande pubblico si stia allontanando dai GP. Per conoscere le norme bisogna essere degli ingegneri: è tutto troppo complicato!”.

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

7 commenti
  1. AntonioX

    23 Giugno 2015 at 10:50

    Le parole del “Professore” sono sempre vangelo

  2. morriss

    morriss

    23 Giugno 2015 at 11:35

    ricordo i suoi duelli memorabili con ayrton, ed anche se non mi era simpatico x niente ha espresso esattamente la mia opinione (ma credo corrisponda a quella di tanti) Spero solo che queste voci molto piu autorevoli che i semplici commenti degli appassionati portino urgentemente ad 1 cambiamento di queste regole assurde!!!

  3. aqua

    23 Giugno 2015 at 14:40

    Capisco che queste regole sono fatte per risparmI are, se non ci fossero le scuderie con tanti mezzi pur di vincere cambierebbero un motore a gara ma se uno distrugge l’auto conseguentemente ad un incidente perché pulirlo di più di quello che è già.
    Sono ridicoli ed è vero che gli appassionati ne hanno piene le palle.
    Non Riesco più a seguire una gara intera dopo una decina di giri faccio altro e chissà in quanti sono come me.

  4. Francesco

    23 Giugno 2015 at 15:48

    …secondo me siamo oltre i 400 anni in tutti e sette!!!

    chi è il secondo da sinistra???

  5. THEPIKA

    23 Giugno 2015 at 22:32

    Christian Danner (D) ex Zakspeed F1

  6. fasaby

    23 Giugno 2015 at 23:54

    Christian Danner

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati