Monza, Verstappen: “Dobbiamo cercare di ottenere il massimo da quello che abbiamo”

Sainz: "Alcuni problemi di setting hanno disturbato le nostre libere"

Monza, Verstappen: “Dobbiamo cercare di ottenere il massimo da quello che abbiamo”

Continuano i problemi di affidabilità in casa Toro Rosso. Nonostante gli enormi sforzi di Carlos Sainz e Max Verstappen, infatti, la Scuderia di Faenza non è riuscita a completare al meglio il programma di lavoro previsto per le libere del Gran Premio d’Italia, tredicesimo appuntamento del mondiale 2015 di Formula Uno.

I tantissimi problemi di potenza della power unit Renault non hanno infatti permesso ai due giovani talenti della Red Bull di mettere in mostra tutto il proprio potenziale sul velocissimo tracciato brianzolo e questo ha certamente rallentato i lavoro in previsione della corsa di domenica. Le libere tre di domani saranno in tal senso fondamentali.

Ecco le parole di Max Verstappen: “Sapevamo che quella di oggi sarebbe stata una giornata difficile e così è stato. Dobbiamo cercare di ottenere il massimo da quello che abbiamo, ottimizzando la macchina per cercare di migliorare un po’ la nostra performance… Non è un segreto che questa non è una pista adatta a noi, perché a Monza occorre avere tanta velocità di punta in rettilineo. Ma, tutto sommato, penso che sia stata una giornata utile. Abbiamo provato alcune cose diverse su entrambe le vetture e siamo riusciti a raccogliere molti dati “.

Ecco invece le impressioni di Carlos Sainz: “Alcuni problemi di setting hanno disturbato le PL1 di questa mattina. Poi mi sono girato, compromettendo la mia sessione… Ma siamo stati comunque in grado di recuperare nelle PL2, decisamente migliori. Ci siamo concentrati sui long run e abbiamo lavorato sul set-up della vettura per domenica, perché sappiamo che nelle qualifiche di domani non saremo comunque in grado di fare molto, avendo delle posizioni di penalità da scontare in griglia, a causa della sostituzione del motore”.

“Oggi in pista mi sono comunque divertito: è uno dei circuiti che preferisco e dopo oggi lo è ancora di più. Le velocità di punta che raggiungiamo in scia ad altre vetture e nelle zone DRS sono davvero alte, credo le più alte che abbia mai raggiunto in vita mia: ovviamente, una sensazione fantastica!” ha concluso.

Roberto Valenti
Twitter: @RobertoVal94

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati