McLaren, Button: “Mi è sembrato di essere un bersaglio!”

L'inglese è stato protagonista di diversi contatti

McLaren, Button: “Mi è sembrato di essere un bersaglio!”

La McLaren può finalmente andare in vacanza con il sorriso. Dopo tanto penare infatti, in questa calda gara ungherese, la scuderia di Woking è riuscita nell’intento di fare entrare entrambi i suoi ragazzi nella top 10, passo avanti che fa ben sperare in prospettiva seconda parte di stagione.

“E’ stata una corsa divertente, anche se mi è sembrato di essere un bersaglio! Vettel ha tentato di passarmi diverse volte e si è agganciato alla mia posteriore nella curva 2. Fortunatamente non ho forato! Per quanto riguarda Grosjean non so cosa stesse pensando in quel momento, nche se sono andato sull’erba era inevitabile che ci toccassimo! – ha dichiarato Jenson Button – Ho corso per oltre metà gara con le medie, più di chiunque altro, una dimostrazione di quello che siamo in grado di fare. Ottima la partenza quando da tredicesimo sono risalito in ottava piazza. Anche lo stint centrale con le soft non è stato male; ho tenuto dietro una Ferrari e avrei battuto anche un Mercedes se Rosberg non si fosse ritirato. La settima posizione non sarà il massimo, ma abbiamo fatto un buon lavoro e siamo progrediti, già questo un incentivo per il team prima della pausa estiva”.

“Ieri pomeriggio ero convinto che avremmo potuto segnare punti importanti, ma l’aver montato inizialmente le Prime usate non si è rivelata una mossa vincente – la considerazione di Sergio Perez, 9° – Ho perso tempo e lottato con il posteriore, sono dovuto rientrare anticipatamente e poi ho incontrato traffico. E’ un vero peccato, per fortuna siamo entrati entrambi nei dieci, un risultato incoraggiante per tutti, oltre che un bel regalo”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

4 commenti
  1. Ronnie

    28 Luglio 2013 at 20:42

    Certo che a fare la Chicane mobile poi si viene presi di mira, o mettono a posto questa Mclaren oppure possono puntare al massimo ad entrare nelle Q2 e a prendere uno o due punticini per ritiri altrui.

  2. golfsei

    29 Luglio 2013 at 09:43

    da tifoso mc laren dico che oltre le prestazioni dell auto che sono pietose se non prendiamo un pilota di primo livello siamo fottuti a vita .
    Il piu grosso errore essersi fatti scappare Hamilton

    • tommaso

      29 Luglio 2013 at 17:16

      senz’altro condivisibile quello che scrivi su Hamilton; Lewis però è costosissimo, in un periodo di vacche magrissime, mentre Perez ha portato sponsor milionari…anche la McLaren deve fare i conti con le finanze a disposizione; però, non credo che al momento il problema siano i Piloti: ricorda lo splendido mondiale 2011, dove Jenson alla fine è stato battuto solo da Vettel con una vettura di gran lunga superiore.

  3. tommaso

    29 Luglio 2013 at 17:12

    Jenson: dopo il Nurburgring, altra bella gara, con il materiale a disposizione non credo che altri saprebbero fare di più e meglio; è stato fuori con le medie più di tutti tenendo oltretutto un buon ritmo; è in forma e determinato, all’Hungaroring ha vinto due volte. Penso che se si conferma questo trend di migliorameti progressivi, a SPA e a Monza potrebbe tornare il grande che è, lottando finalmente con i migliori.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati