Lo staff della Virgin ha già dato un soprannome a d’Ambrosio

Lo staff della Virgin ha già dato un soprannome a d’Ambrosio

I meccanici dell’esordiente pilota Jerome d’Ambrosio hanno trovato un soprannome “saporito” per il belga.
All’interno del box Virgin, il 25enne è ora affettuosamente chiamato “Custard”, e un cartello con questa parola era anche appiccicato nell’abitacolo di Jerome all’inizio dei test della scosa settimana.

In Inghilterra, Ambrosia è una famosissima marca di budini di riso e crema pasticcera.
“Significa che mi sono ambientato subito nel team. Ne sono felice”, riferisce il Sun citando d’Ambrosio.
Jerome sarà il primo belga a guidare una F1 dai tempi di Bertrand Gachot nel 1995, anche se Gachot era nato in Lussemburgo e aveva passaporto francese.
d’Ambrosio è consapevole che non basterà la sua presenza a garantire il futuro al Gp del Belgio: “Non ho l’arroganza di dire che riporterò Spa ai gloriosi giorni passati. Ma sicuramente la presenza di un pilota belga è positiva, e spero di poter dare il mio aiuto.”

Filippo Ronchetti

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

9 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Ferrari

F1 | Ferrari, Sainz e l’emozione della prima volta

Il neo alfiere del Cavallino ha chiuso una giornata indimenticabile, quella dell'esordio alla guida di una Rossa
“L’emozione non ha voce”. Così cantava Adriano Celentano in una delle sue più belle canzoni d’amore. E chissà se anche