Hamilton: “Potrò ancora vincere tanto con la McLaren quest’anno”

Hamilton: “Potrò ancora vincere tanto con la McLaren quest’anno”

Lewis Hamilton ne è convinto: dopo la sua prima vittoria stagionale in Turchia, la sua McLaren lo farà salire sul gradino più alto del podio ancora tante altre volte.

Il pilota britannico è arrivato primo, a causa dello scontro tra le due Red Bull, dopo la sua ultima vittoria datata GP di Singapore 2009.

Hamilton, sicuro di sé, crede che quella turca sia solamente la prima di una lunga serie.

“Se ripenso al GP appena passato, non posso dire altro se non che sia stata un importante risultato per me e per l’intero team. Ho lavorato duramente e quando ho intravisto la possibilità che la mia speranza possa avverarsi ho pensato possa trattarsi di una benedizione. Mi sentivo bene, ero forte durante tutto il week-end. Sapevo di poter contrastare le Red Bull e così è stato. La squadra ha svolto un ottimo lavoro e senza di loro non ce l’avrei mai fatta e senza di loro, noi piloti, non potremmo combattere a pari livello con i rivali. Erano quasi passate dieci gare dalla mia ultima vittoria ed ero davvero entusiasta per il risultato e con questo approccio di lavoro, possiamo vincere molte più gare quest’anno. Andiamo in Canada con grande motivazione mi sento molto più unito al team e siamo davvero una squadra, ho gli stessi sentimenti che provavo nella stagione 2008 e so che nei prossimi sei mesi, potremmo raggiungere gli splendidi risultati ottenuti in quella stagione”.

Eleonora Ottonello

Hamilton: “Potrò ancora vincere tanto con la McLaren quest’anno”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

2 commenti
  1. Damon

    8 giugno 2010 at 01:17

    da ferrarista secondo me vincera Hamilton il titolo mondiale
    Hamilton ormai ha esperienza ha maturato è un grande pilota ha la stoffa

  2. Bond

    8 giugno 2010 at 02:13

    da non ferrarista dico che avete fatto fuggire Schumacher Ross e ingegneri tedeski ed ora sará dura vincere il campionato.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati