Hakkinen: “Aston Martin in Formula 1? Non credo che sia impossibile”

L'operazione si chiuderà con l'approvazione della Mercedes che detiene il 5% della proprietà di Aston Martin

Hakkinen: “Aston Martin in Formula 1? Non credo che sia impossibile”

L’Aston Martin potrebbe fare il suo ingresso in Formula 1. La casa automobilistica britannica sarebbe in procinto di acquistare la Force India, un’operazione solo commerciale visto che la proprietà del team rimarrebbe nelle mani di VJ Mallya. Le indiscrezioni sono state confermate dallo stesso boss della Force India in occasione del Gran Premio del Messico, rumors accolti con grande entusiasmo da Mika Hakkinen, due volte Campione del Mondo di Formula 1 e ambasciatore di lungo corso del gruppo Mercedes.

L’operazione si chiuderà con la completa approvazione della Mercedes, che detiene il 5% della proprietà del marchio inglese, e lo sponsor principale dovrebbe essere l’azienda che produce whisky scozzese, la Johnny Walker, tanto che le monoposto potrebbero essere colorate di blu e oro: “Se ne parla già da qualche tempo della possibilità che l’Aston Martin possa entrare in Formula 1, non credo che sia un’impresa impossibile – ha commentato Hakkinen in un evento promozionale -Il marchio britannico si adatta molto bene alla Formula 1. Ecco perché spero che possano farcela”.

Con la Haas F1 Team che farà il suo debutto in Formula 1 nel 2016 e che gode di importanti vantaggi dalla sua strettissima collaborazione tecnica con la Ferrari, si è ipotizzato come la Force India, spinta dai motori Mercedes e ribattezzata col nome Aston Martin Racing, possa diventare il team B della scuderia di Brackley.

Eleonora Ottonello

Hakkinen: “Aston Martin in Formula 1? Non credo che sia impossibile”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti
  1. Raphael

    9 novembre 2015 at 12:10

    Mercedes detiene il 5% di Aston Martin…… ma esiste una, dico una sola azienda, costruttore, che non sia ibridizzato con altre aziende? Tutte hanno un pezzo, piccolo o grande, di altre che a volte hanno un pezzo di un’altra azienda.
    Un costruttore, (di dimensioni decenti) che si a X è basta esiste?
    Tra non molto se l’azienda X vince un campionato festeggia, chi più chi meno, un terzo dei costruttori…..

  2. Raphael

    9 novembre 2015 at 12:15

    Entra un nuovo costruttore in F1? Prendi i Mercedes e rinominai Aston Martin…. questa è la F1 oggi. La cosa importante è lo show… sarà bene che me ne faccia una ragione, la F1 è questa, show e scommesse, inutile essere tristi, muore tutto, anche lo Sport automobilistico.

  3. pepiona

    9 novembre 2015 at 12:52

    condivido il pensiero Raphael

  4. kimiisthebest

    9 novembre 2015 at 14:56

    Cosa state dicendo?!

  5. Auto_Union

    9 novembre 2015 at 19:07

    È una questione di sponsor, un ritorno d’immagine, come infiniti x red bull ma sotto il cofano non ci sono motori aston martin o infiniti

  6. Raphael

    12 novembre 2015 at 14:04

    “…si è ipotizzato come la Force India, spinta dai motori Mercedes e ribattezzata col nome Aston Martin Racing, possa diventare il team B della scuderia di Brackley.”
    In effetti il marchio Aston Martin lo appiccicano alla monoposto (non come sponsor) e non al motore, che resta Mercedes, non cambia molto, anzi… Probabilmente non uno solo dei dipendenti Aston Martin vedrà mai la monoposto… Force India ne entrerà nei suoi box.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati