GP USA: Hamilton vince battendo Vettel, Alonso terzo

Red Bull campione del mondo costruttori. Il mondiale piloti si deciderà in Brasile

GP USA: Hamilton vince battendo Vettel, Alonso terzo

Lewis Hamilton ha vinto il GP USA battendo Sebastian Vettel. Il pilota della McLaren, a lungo alle spalle del tedesco, è riuscito a superarlo ed è andato a vincere ad Austin. Terzo posto per Fernando Alonso che limita i danni con la Ferrari e rimanda il verdetto sul mondiale piloti all’ultima gara in Brasile. La Red Bull Racing festeggia il mondiale costruttori nonostante il ritiro di Webber per un problema all’alternatore quando era terzo. Quarto posto per Felipe Massa (Ferrari) davanti a Jenson Button (McLaren) e alle due Lotus di Kimi Raikkonen e Romain Grosjean. Nico Hulkenberg (Force India), Pastor Maldonado (Williams) e Bruno Senna chiudono la top 10.

Cronaca GP USA F1
La Ferrari ha scelto di far penalizzare Felipe Massa rompendo i sigilli sul cambio della sua vettura per favorire Alonso che ha così guadagnato una posizione in griglia. Passando in settima posizione lo spagnolo ha guadagnato il lato destro della griglia, più gommato.
Solo Rosberg e Button hanno deciso di partire con le gomme hard.
Al via Vettel ha mantenuto la prima posizione mentre Webber si è inserito alle sue spalle seguito da Hamilton, Alonso, Hulkenberg e Raikkonen. Il finlandese si è toccato con il tedesco della Force India ma entrambi hanno proseguito.
Ottava posizione per Grosjean davanti a Di Resta e Massa. Al secondo giro Hulkenberg ha superato Schumacher in quinta posizione. Poco dopo anche Raikkonen al tornante ha superato il pilota della Mercedes ma il finlandese dopo una serie di errori ha perso due posizioni a vantaggio di Grosjean e proprio di Schumacher. Il francese ha approfittato della bagarre per superare entrambi!
Hamilton è riuscito a terere il passo delle Red Bull nei primi giri mentre Alonso ha accusato un ritardo di oltre cinque secondi al termine del terzo giro. Hamilton ha subito rotto gli indugi attaccando e superando Webber ma è finito lungo ed è stato risuperato.
Al giro successivo, nello stesso punto, in fondo al rettilineo e sfruttando il DRS, Hamilton si è sbarazzato dell’australiano buttandosi all’inseguimento di Vettel. Schumacher intanto è stato superato da Raikkonen e di Resta mentre Button nelle retrovie ha superato Maldonado in 13ma posizione.
Al settimo giro Grosjean è finito in testacoda perdendo diverse posizioni a vantaggio di Schumacher, Massa, Perez e Senna. Il ferrarista ne ha approfittato per superare il tedesco in ottava posizione.
Il francese all’ottavo giro ha perso anche la 12ma posizione a vantaggio di Button. Perez intanto ha superato Schumacher in nona posizione, imitato poco dopo da Senna.
Hamilton a colpi di giri veloci si è avvicinato a Vettel. Al decimo giro Grosjean è rientrato per la sua prima sosta montando gomme hard.
Schumacher in difficoltà con le gomme ha subito anche gli attacchi di Button e Ricciardo scendendo in 13ma posizione mentre Massa al 12mo giro ha superato Di Resta in settima posizione.
Al 13mo giro al termine di una bella battaglia Raikkonen ha superato Hulkenberg in quinta posizione. Al 14mo giro Hamilton si è portato a 1″4 da Vettel che è arrivato al bloccaggio.
Al 15mo giro Vergne è stato costretto al ritiro dopo un duello con Schumacher per un problema alla sospensione. Massa intanto ha superato Hulkenberg in sesta posizione. Al 17mo giro Webber è stato costretto al ritiro da un guasto al KERS, Alonso ha quindi guadagnato la terza posizione.
Vettel ha ripreso un buon vantaggio su Hamilton (3″2) al 19mo giro, più staccato Alonso (14″7).
Sosta per Hamilton e Alonso al 20mo giro. Lo spagnolo rallentato da un problema nel fissaggio della posteriore destra. Al 22mo giro sosta anche per Vettel.
Button ha superato Senna e Perez salendo in settima posizione alle spalle di Alonso mentre Hamilton è tornato in pista in terza posizione. Button ha attaccato Alonso ma lo spagnolo si è difeso.
Al 23mo giro però l’inglese è riuscito nel suo intento alla curva 12. Al 24mo giro Hamilton ha superato Raikkonen portandosi in seconda posizione. Poco dopo il finlandese si è fermato per la sua sosta e al rientro in pista è stato sfilato da Alonso che ha conquistato la quinta posizione.
Bella lotta tra Massa, Ricciardo e Raikkonen. L’australiano ha passato il ferrarista in quinta posizione in attesa della sua sosta. Al 28mo giro anche Raikkonen ha superato Massa. Ricciardo è rientrato al 30mo giro lasciando la sesta posizione a Massa.

33mo giro: Hamilton di nuovo all’inseguimento di Vettel tra un doppiato e l’altro. L’inglese è sceso sotto il secondo di ritardo dal tedesco. Button è rientrato per la sua sosta al 35mo giro ed è tornato in pista in ottava posizione, alle spalle di Grosjean, dopo aver montato gomme medium. L’inglese ha superato il francese al 39mo giro passando in sesta posizione.

Al 40 o giro bel sorpasso di Massa su Raikkonen che è valso al brasiliano la quarta posizione. Hamilton ha mantenuto sotto il secondo il distacco da Vettel mentre Alonso ha accusato un ritardo di ben 31″.

Al 42mo giro Hamilton ha braccato Vettel: approfittando di un doppiato si è avvicinato e sfruttando il DRS ha superato il tedesco portandosi in testa alla gara!

Al 46mo giro Button ha superato Raikkonen dopo un bel duello portandosi in quinta posizione. Lotta interna alla Williams: al 53mo giro Maldonado ha superato Senna in nona posizione.

Vettel è rimasto a ridosso di Hamilton ma l’inglese è andato a vincere con autorevolezza. Con il terzo posto Alonso potrà giocarsi ancora il titolo all’ultima gara mentre la Red Bull ha conquistato il mondiale costruttori.

F1 GP USA – Risultati gara e ordine di arrivo

Pos  Pilota        Team                       Tempo
 1.  Hamilton      McLaren-Mercedes           1h35:55.269
 2.  Vettel        Red Bull-Renault           +     0.600
 3.  Alonso        Ferrari                    +    39.200
 4.  Massa         Ferrari                    +    46.000
 5.  Button        McLaren-Mercedes           +    56.400
 6.  Raikkonen     Lotus-Renault              +  1:04.400
 7.  Grosjean      Lotus-Renault              +  1:10.300
 8.  Hulkenberg    Force India-Mercedes       +  1:13.700
 9.  Maldonado     Williams-Renault           +  1:14.500
10.  Senna         Williams-Renault           +  1:15.100
11.  Perez         Sauber-Ferrari             +  1:24.300
12.  Ricciardo     Toro Rosso-Ferrari         +  1:24.800
13.  Rosberg       Mercedes                   +  1:25.500
14.  Kobayashi     Sauber-Ferrari             +     1 lap
15.  Di Resta      Force India-Mercedes       +     1 lap
16.  Schumacher    Mercedes                   +     1 lap
17.  Petrov        Caterham-Renault           +     1 lap
18.  Kovalainen    Caterham-Renault           +     1 lap
19.  Glock         Marussia-Cosworth          +     1 lap
20.  Pic           Marussia-Cosworth          +    2 laps
21.  De la Rosa    HRT-Cosworth               +    2 laps
22.  Karthikeyan   HRT-Cosworth               +    2 laps

Giro più veloce: Vettel, 1:39.347

Non classificati/Ritirati:

Pilota        Team                         al giro
Webber        Red Bull-Renault             17
Vergne        Toro Rosso-Ferrari           15


Classifiche mondiali, dopo la 19ma gara:                

Piloti:                    Costruttori:             
 1.  Vettel       273        1.  Red Bull-Renault          440
 2.  Alonso       260        2.  Ferrari                   367
 3.  Raikkonen    206        3.  McLaren-Mercedes          353
 4.  Hamilton     190        4.  Lotus-Renault             302
 5.  Webber       167        5.  Mercedes                  136
 6.  Button       163        6.  Sauber-Ferrari            124
 7.  Massa        107        7.  Force India-Mercedes       99
 8.  Grosjean      96        8.  Williams-Renault           76
 9.  Rosberg       93        9.  Toro Rosso-Ferrari         22
10.  Perez         66       
11.  Kobayashi     58       
12.  Hulkenberg    53       
13.  Di Resta      46       
14.  Maldonado     45       
15.  Schumacher    43       
16.  Senna         31       
17.  Vergne        12       
18.  Ricciardo     10   

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

191 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati