GP Singapore, Prove Libere 2: Vettel al comando davanti ad Alonso ed Hamilton

GP Singapore, Prove Libere 2: Vettel al comando davanti ad Alonso ed Hamilton

Sebastian Vettel è stato il più veloce nelle seconde prove libere a Singapore, completando un inizio di weekend perfetto, che potrebbe incoronarlo per la seconda volta consecutiva campione del mondo.

Il pilota della Red Bull ha fatto segnare un tempo di 1m 47.375 secondi nelle prime fasi delle seconde prove libere, davanti al suo compagno di squadra Mark Webber, mentre la squadra campione del mondo dominava la prima fase di prove.

Questi tempi si sono mantenuti fino a quando i piloti non hanno iniziato a mettere le gomme super-soft nella seconda metà della sessione. La Ferrari di Felipe Massa è stata la prima tra le monoposto dei top team a fare questo e ha segnato un tempo di 1m 47.120 secondi, andando in testa a 41 minuti dalla fine. Il suo compagno di squadra Fernando Alonso l’ha poi battuto di 0.6 decimi dieci minuti dopo.

Vettel ha rinunciato al suo giro sulle super-soft quando ha incontrato la Virgin di Timo Glock, ma il suo secondo tentativo gli è valso un tempo di 1m 46.374 secondi, mettendolo così al vertice con 0.201 di distacco da Alonso. In seguito, dato che i top team si sono concentrati su dei long run, la posizione di Vettel era al sicuro.

Lewis Hamilton ha preso la terza posizione, mentre il suo compagno di squadra Jenson Button ha terminato molto presto la sua serata, quando è andato lungo alla curva 14, poco prima della metà delle prove libere. Per quando Button si sia fermato prima di colpire le barriere, non è stato in grado di rimettere la sua macchina in pista, quindi ha dovuto abbandonare la monoposto. E’ scivolato in decima posizione nella classifica dei tempi.

Massa è arrivato quarto al termine, appena davanti alla seconda Red Bull di Mark Webber.

La consistenza di Michael Schumacher è proseguita con un sesto posto per la Mercedes, seguito dalla Force India di Sutil e dalle Sauber di Sergio Perez e Kamui Kobayashi. Quest’ultimo ha ravvivato la serata con un brutto errore di giudizio della chicane presso la curva 10, con il risultato che la Sauber è volata in aria oltre il cordolo.

E’ stata una serata impegnativa per la Toro Rosso, con Jaime Alguersuari costretto ai box per dei problemi tecnici dopo 14 giri, per quanto il tempo segnato fosse valido per l’undicesima posizione e Sebastien Buemi ha danneggiato la sua sospensione a causa di un contatto con il muro nella penultima curva.

Anche Schumacher ha toccato le barriere, in questo caso alla curva 3, rischiando di mettere fuori gioco la sua Mercedes. Ma il contatto con il muro ha rimesso in traiettoria la sua macchina e il pilota ha così continuato senza danni.

Paul di Resta ha passato la maggior parte della sessione ai box, mentre la sua Force India aveva un problema di consumi. E’ ritornato in pista a pochi minuti dalla fine, riuscendo a risalire dalla diciassettesima alla tredicesima posizione.

Alessandra Leoni

Pos  Driver                Team                    Time                Laps
 1.  Sebastian Vettel      Red Bull-Renault        1m46.374s            33
 2.  Fernando Alonso       Ferrari                 1m46.575s  + 0.201   28
 3.  Lewis Hamilton        McLaren-Mercedes        1m47.115s  + 0.741   22
 4.  Felipe Massa          Ferrari                 1m47.120s  + 0.746   23
 5.  Mark Webber           Red Bull-Renault        1m47.265s  + 0.891   28
 6.  Michael Schumacher    Mercedes                1m48.418s  + 2.044   27
 7.  Adrian Sutil          Force India-Mercedes    1m48.866s  + 2.492   32
 8.  Sergio Perez          Sauber-Ferrari          1m49.578s  + 3.204   27
 9.  Kamui Kobayashi       Sauber-Ferrari          1m49.730s  + 3.356   29
10.  Jenson Button         McLaren-Mercedes        1m49.751s  + 3.377   10
11.  Jaime Alguersuari     Toro Rosso-Ferrari      1m49.792s  + 3.418   14
12.  Bruno Senna            Renault                1m50.241s  + 3.867   31
13.  Paul di Resta         Force India-Mercedes    1m50.345s  + 3.971    8
14.  Vitaly Petrov         Renault                 1m50.399s  + 4.025   29
15.  Nico Rosberg          Mercedes                1m50.790s  + 4.416   28
16.  Rubens Barrichello    Williams-Cosworth       1m50.897s  + 4.523   24
17.  Pastor Maldonado      Williams-Cosworth       1m50.937s  + 4.563   30
18.  Heikki Kovalainen     Lotus-Renault           1m51.950s  + 5.576   26
19.  Sebastien Buemi       Toro Rosso-Ferrari      1m52.257s  + 5.883   15
20.  Jarno Trulli          Lotus-Renault           1m52.489s  + 6.115   25
21.  Timo Glock            Virgin-Cosworth         1m53.579s  + 7.205   25
22.  Jerome D'Ambrosio     Virgin-Cosworth         1m54.649s  + 8.275   25
23.  Daniel Ricciardo      HRT-Cosworth            1m54.754s  + 8.380   29
24.  Tonio Liuzzi          HRT-Cosworth            1m55.198s  + 8.824   26

All Timing Unofficial

GP Singapore, Prove Libere 2: Vettel al comando davanti ad Alonso ed Hamilton
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

14 commenti
  1. visce5schumythebest

    23 settembre 2011 at 17:48

    schumy va limite…come vedo.

  2. MikeCTF (tifoso Ferrari)

    23 settembre 2011 at 17:50

    Una cosa da notare senz’altro e’ stato il tempone fatto da Vettel con le gomme dure (dopo ampiamente battuto con le soft), ma se non ricordo male decisamente piu’ veloce di quello della concorrenza diretta.

    • iorek

      23 settembre 2011 at 18:12

      con le gomme piu ‘dure si sa che ferrari non e’ piu’ ingrado di tenere il passo, anche se qui le dure sono le soft

      • MikeCTF (tifoso Ferrari)

        23 settembre 2011 at 18:15

        E’ tristemente vero, mi sembrava pero’ che fosse nettamente piu’ veloce anche delle McLaren, e questa sarebbe la novita’!

  3. ribe

    23 settembre 2011 at 17:53

    vai nando almeno x queste ultime gare spremi sta benedetta 150° italia come un pompelmo!! grande nando

  4. luciano

    23 settembre 2011 at 17:56

    ragazzi anche massa ha fatto un giro a limite… ha preso dei bei rischi!!

  5. V.D.S

    23 settembre 2011 at 18:00

    Il giovane tedesco si sta preparando a vincere alla grande questo mondiale,e..lo dico da tifoso Ferrari,credo che alla fine se lo meriti e sia giusto così.

    • Federico Barone

      23 settembre 2011 at 18:24

      @ V.D.S.

      Toglierei quel “alla fine”… 😉

    • john

      23 settembre 2011 at 20:15

      oooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!!!
      FINALMENTE UN TIFOSO FERRARI CHE CHE HA CAPITO COS’E IL FAIRPLAY…………………..

  6. iorek

    23 settembre 2011 at 18:02

    dal 5′ in poi il distacco sale a piu’ di 2 sec.

    ok che il circuito e’ lungo, ma penso che quest’annno non ci sono mai stati distacchi cosi’ grandi

  7. frederick

    23 settembre 2011 at 18:08

    La Red Bull doveva ridare a Vettel lo sponsor sul muso che in onboard fa vedere il numero 1 più in alto proprio qui come al Nurburgring? Ha anche il casco chiaro come li. Speriamo non porti sfortuna. Comunque nulla da dire sulle libere. L’unica certezza è che Vettel è favorito. ( Ora che l’ho detto domenica come minimo si schianta alla partenza).

    • Raug

      23 settembre 2011 at 18:13

      Vedo che cambi molto velocemente il pilota che tifi. Adesso capisco tutto 😀

      • frederick

        23 settembre 2011 at 19:06

        Dipende da come l’hai intesa XD ho detto che Vettel ( che tifo dal 2007, non sono un tifoso a convenienza) è il favorito.Ma che ora che l ho detto probabilmente si schianterà. Spero di non aver gufato. Tutto qui. Se ti riferisci a Massa tifo principalmente lui è ovvio, ma su di lui preferisco non dire nulla dato che si sa che in gara qualcuno lo speronerà o avrà problemi ai box.

  8. Mattia

    23 settembre 2011 at 19:36

    Dopo queste due prove libere le Red Bull sembrano le più veloci di tutte seguite da Ferrari e McLaren, che se la giocano più o meno alla pari nonostante le “sfighe” varie degli inglesi nelle seconde prove libere. Dietro ci sono come al solito le Mercedes. A completare la top ten ci sono le Force India.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati