Ferrari: La Formula 1 ha bisogno di stabilità e sviluppo

Ferrari: La Formula 1 ha bisogno di stabilità e sviluppo

C’è grande fermento dopo il comunicato emesso ieri da Exor e News Corporation in merito al futuro della Formula 1 e, ovviamente, sono state tantissime le richieste da parte dei media per conoscere l’opinione della Ferrari in merito a questa notizia.

“Non abbiamo alcun commento da fare anche perché non siamo direttamente coinvolti in questo momento” – ha dichiarato un portavoce di Maranello – “Non possiamo far altro che ripetere quanto già dichiarato tante volte in passato: la Ferrari ribadisce la necessità di assicurare alla Formula 1 stabilità e sviluppo a lungo termine.”

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

9 commenti
  1. strige

    4 Maggio 2011 at 22:28

    “Non abbiamo alcun commento da fare anche perché non siamo direttamente coinvolti in questo momento”

    questa non l’ho capita….ma scusate la ferrari non fa parte del gruppo fiat? e la fiat non fa parte della Exor? e la exor non è quella che vorrebbe acquistare la formula 1?

    Tralasciando il fatto che possa esserci conflitti di interessi, ma questo è un’altra cosa…sbaglio io o la ferrari, per via traverse ovviamente, è direttamente coinvolta? tanto che avrebbe dato, mi pare insieme alla mercedes e mclaren, un eventuale adesione?

    è una domanda seria la mia, non vuole essere ne uno spam ne un’accusa… 🙂

  2. Turez

    5 Maggio 2011 at 09:16

    @ strige
    Potrebbe anche essere..ed era ora!!!Non se ne può più,ogni anno si cambiano regole e per contenere i costi si eliminano i test,rifornimenti e altro..poi montiamo il Kers (che non costa nulla!?!),ali mobili etc. etc…serve una F1 più credibile e stabile.

  3. Marco4

    5 Maggio 2011 at 09:37

    @ Turez
    guarda che i regolamenti li decide la FIA e non la FOM che gestisce i diritti TV della formula 1; le trattative in cui è coinvolta la Exor riguardano l’acquisizione dei diritti TV dalla FOM di Eclestone…

  4. RAVASCLETTO

    5 Maggio 2011 at 10:11

    @Marco4
    In realtà in ballo c’è l’acquisizione di tutta la gestione della F1 . I nuovi proprietari potrebbero decidere di non aderire alla FIA, e creare un loro nuovo organo di controllo…

  5. quickest

    5 Maggio 2011 at 10:14

    Grazie Marco, mi hai anticipato. Patto della concordia x il prossimo anno. Destabilizzazione Ecclestone x negoziare diritti televisivi da parte dei teams. In altre forme, si e’ gia’ visto prima

  6. quickest

    5 Maggio 2011 at 10:17

    @ravascletto. Puo’ anche darsi, ma dovrebbero convenire e formare un organo alternativo, il che’ e’ poco probabile. Alla fine tutto si aggiustera’ come al solito. E magari la F1 cambiera’ mani, non sarebbe forse male, ma le politiche interne in seno ai diritti TV tra proprietari e squadre verranno ridiscusse in tutti i casi

  7. RAVASCLETTO

    5 Maggio 2011 at 10:32

    In realtà c’è una sorta di ricatto, ho cedono la F1 alla nuova cordata, mantenendo gli organi di controllo attuali e tutta l’ossatura organizzativa attuale, compresi i contratti con i vari circuiti, oppure la nuova cordata organizzerà da sola una nuova F1 con nuovi circuiti e un nuovo controllo federale. Ecco perchè la data per l’accordo e dicembre 2012.Infatti è la data di scadenza del patto della concordia.

  8. Turez

    5 Maggio 2011 at 12:41

    @ RAVASCLETTO
    Era quello che intendevo io..operazioni che vanno ben oltre il controllo della operazione dei diritti Tv.Si ipotizza una F1 alternativa.

  9. Victor

    5 Maggio 2011 at 18:22

    mah…sembra che vogliano tornare ai tempi (oscuri) di Todt e Brawn arraffando potere politico per vincere a tavolino quello che non riescono più a vincere in pista…gli inglesi non sono certo dei santarelli ma anche noi italioti non scerziamo quando si parla di organizzazioni mafiose…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati