F1 | Vettel resti, Alonso torni: la Formula Uno ha bisogno del loro talento

Per il Circus sarebbe importante conservare una colonia di campioni del mondo

Vettel potrebbe dare nuovi stimoli a Hamilton in Mercedes, Alonso darebbe un upgrade importante alla Renault
F1 | Vettel resti, Alonso torni: la Formula Uno ha bisogno del loro talento

Le vie del mercato sono infinite. Un adagio più azzeccato non poteva esserci dopo tutto quello che abbiamo visto nell’ultima settimana. La pandemia di Covid-19 anziché rallentare ha invece accelerato la chiusura delle trattative in vista della prossima stagione. Tra i piloti che attualmente rimangono senza sedile figura il nome di Sebastian Vettel.

Il tedesco, che non è riuscito a trovare un accordo con la Ferrari e saluterà Maranello alla fine di quest’anno (sapremo mai come sono andate realmente le cose?), può essere considerato senza ombra di dubbio uno dei pezzi più pregiati su piazza. Ecco perché la Mercedes, che a sua volta si ritrova con Lewis Hamilton e Valtteri Bottas in scadenza, dovrebbe puntare sul talento del quattro volte campione del mondo.

Non ce ne voglia Bottas, buon pilota e ottimo gregario, ma quel volante tra le mani di Vettel avrebbe tutto un altro sapore. La Stella potrebbe così sognare una nuova accoppiata tutta teutonica per dare, dopo cinque anni, un nuovo assalto alla corona iridata. Vettel potrebbe essere anche un ottimo stimolo per Hamilton che ha vinto per manifesta superiorità gli ultimi tre campionati del mondo. L’inglese, alla caccia del settimo titolo che gli permetterebbe di eguagliare Michael Schumacher nella classifica all time della Formula Uno, potrebbe misurarsi con un grande avversario sotto lo stesso box: sicuramente sarebbe un duello interessante che ci farebbe divertire.

Per ora Toto Wolff glissa sull’argomento (“Un tedesco in una scuderia tedesca, sarebbe una bella storia di marketing. Al momento però non è al primo posto nella nostra agenda”, ha sottolineato l’austriaco all’emittente ORF), ma chissà se nel prossimo futuro le cose non possano cambiare. L’abbiamo visto anche negli scorsi giorni: non c’è nulla di scontato, il mercato si evolve così velocemente e senza preavvisi.

Da Vettel a Fernando Alonso. Il nome dello spagnolo è tornato prepotentemente alla ribalta in queste settimane. Giorno dopo giorno si susseguono i rumors sul ritorno in Formula Uno del due volte campione del mondo. A riabbracciare l’asturiano dovrebbe, il condizionale è più che mai d’obbligo in questi casi, essere quasi certamente la Renault. Un ritorno romantico quello di Fernando che potrebbe ripartire proprio da quella scuderia con la quale è diventato grande vincendo entrambe le corone iridate. Per la scuderia transalpina sarebbe un ritorno d’immagine non indifferente, dopo la scelta di Daniel Ricciardo di accasarsi in McLaren nel 2021.

Le ultime stagioni hanno purtroppo evidenziato le lacune tecniche della Renault che non è riuscita ancora a centrare quegli obiettivi che si era prefissata dal ritorno nel Circus avvenuto nella stagione 2016. Fernando sarebbe senza ombra di dubbio il pilota giusto, vista anche la notevole esperienza di guida, per permettere alla Renault quell’upgrade atto a migliorare le prestazioni in pista che al momento sono apparse pura utopia.

La permanenza a certi livelli di Vettel e il ritorno di Alonso permetterebbero inoltre alla Formula Uno di conservare un’ottima colonia di campioni del mondo. Sarebbe importante per il Circus mantenere alto il numero dei piloti iridati come è accaduto fino allo scorso decennio proprio con Alonso, Vettel, Hamilton, Raikkonen, Schumacher e Button. Uno spot importante per la categoria regina dell’automobilismo troppo spesso al centro delle polemiche e che pian piano rischia di ritrovarsi senza punti di riferimento.

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

3 commenti
  1. Pingback: Formula 1 | Alonso e Vettel: piatti forti del mercato 2021 [VIDEO]

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati