F1 | Stewart: “Prost ha dimostrato di avere più talento di Senna”

"Senna era molto veloce, Prost aveva uno stile di guida pulito", il pensiero di Stewart

F1 | Stewart: “Prost ha dimostrato di avere più talento di Senna”

Dai confronti in pista, e non solo, tra Alain Prost e Ayrton Senna è nata una delle più belle rivalità che il mondo della Formula Uno ha potuto conoscere nella sua storia ultra sessantenaria.

Sul duello tra il Professore e Magic ha detto la sua Sir Jackie Stewart. In un’intervista rilasciata al giornale svizzero Blick, il tre volte campione del mondo scozzese ha dichiarato che, a suo parere, Prost era dotato di maggiore classe al volante rispetto al brasiliano.

Credo che Ayrton fosse all’epoca il pilota più emozionante, ma Alain era più talentuoso – il pensiero di Sir Stewart –  Se riguardiamo gli on-board dell’epoca, noteremmo che Senna era molto veloce, mentre Prost aveva uno stile di guida più pulito”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

11 commenti
  1. mluder

    4 Gennaio 2017 at 10:06

    Sì è vero, ma anche no.
    Non saprei neanche dire chi era più forte tra Prost e Senna: all’epoca preferivo di gran lunga il “professore”, perché, anche a mio modesto ed insignificante parere, era migliore Prost. Ma poi c’è stato il suo ritiro, Schumacher e la morte di “Magic” e con essa la stessa morte della F1. Un periodo troppo breve per capire, cosa fosse realmente Senna, e poi si sta accendendo una rivalità che avrebbe infiammato i cuori per almeno altri due o tre anni se non di più. Ora come ora li vedo come tre campioni ognuno a modo suo. Conclusione impossibile fare confronti o comunque sarebbe ingeneroso, visto che hanno dato tanto alla F1, visto che sono passati più di 25 anni e se ne continua a parlare come se fosse ieri.

  2. cpJack

    4 Gennaio 2017 at 10:20

    appena visto un video del 93 senna vs shumy e declasserei senna al 3′ piu forte della sua epoca…….michael con un mezzo inferiore era ben piu forte……

    • mluder

      4 Gennaio 2017 at 10:28

      Allora guardati la gara più celebre di Senna, quello che lo mise in evidenza Montecarlo 1984!!!

      • mluder

        4 Gennaio 2017 at 10:59

        PS: per non parlare di Donnington 1993… o quello che fece con La Lotus in un periodo difficile per la scuderia in leggera ripresa con lui ed il suo connazionale. O quello che ha combinato nei confronti di Prost quando entrambi erano in McLaren

  3. morriss

    morriss

    4 Gennaio 2017 at 10:40

    Ovviamente ogniuno ha il proprio parere e và rispettato. Personalmente credo che senza la tragica scomparsa di Magic la storia della recente F1 sarebbe stata diversa. Con Alan correva alla pari ma se la pista era bagnata allora Ayrton volava Prost correva. Poi venne Michael ma il tempo a disposizione era terminato per Ayrton e dire chi dei due sarebbe stato vincente è solo una teoria visto che a passare in Ferrari sarebbe stato proprio il brasiliano scrivendo una storia diversa da quella attuale. Ovviamente questo è solo il mio pensiero.Ma come hanno scritto sopra sono passati tanti anni e sembra ieri!!!

  4. voicelap

    4 Gennaio 2017 at 11:33

    Di certo il parere di Stewart va tenuto in grande considerazione data la sua storia. E per come motiva la questione diciamo che anche io da tifoso di Ayrton devo dire che globalmente Prost era si meno veloce (si fa per dire) ma probabilmente piu completo come pilota. Però ecco, Prost non mi ha mai emozionato come seppe fare Ayrton, specie sotto l’acqua (condizione che era il tallone d’achille di Alain e che ripristina l’equilibrio tra i due a mio modo di vedere).
    Poi come Morriss ha fatto notare, la carriera di Senna va rapportata anche al fatto che è stata interrotta prima di potersi concludere, spianando di fatto, e anticipando forse, la consacrazione di Schumacher. Solo una valutazione: Damon Hill nel 94 e 95 si giocò il titolo con Schumi e perse. Certezze non ce ne sono ma lo stesso Schumacher disse che il titolo 94 lo avrebbe vinto Senna. Non so se poi Ayrton avrebbe davvero raccolto la sfida Ferrari, ma se fosse rimasto in Williams avrebbe avuto anche 96 e 97 per vincere. Come detto, questi sono i se ed i ma che nn fanno la storia ma lasciano solo tanti rimpianti per quello che avrebbe potuto essere. Stiamo comunque parlando di 3 o 4 mondiali possibili per Ayrton e di 2 in meno per Schumy. Le gerarchie e le classifiche sarebbero state riscritte. Tutto questo, senza nulla togliere all’assoluta grandezza di Ayrton, Schumy e Prost

  5. pippo

    4 Gennaio 2017 at 11:58

    per me il vero confronto pulito e leale fu nell’88, quando Senna appena entrato in McLaren, dimostrò il suo vero talento nei confronti del prof. Prost. Due modi diversi nella guida, il Brasiliano meticoloso in pista e il Francese nella messa appunto della vettura, ma ciò non toglie che nei confronti diretti Senna ha vinto contro Prost tranne nell’89 dove sappiamo il motivo. Inoltre non dimentichiamoci il 93, per me il suo anno migliore, firmando 5 vittorie con una modesta Meclaren Ford contro le super Williams attive e un arrembante Schumacher.

  6. Magu

    4 Gennaio 2017 at 13:30

    Corsi e ricorsi storici che spesso accadono in F1…Senna è stato per Prost quello che lo stesso Prost è stato per Lauda..Prost arrivò in McLaren con Lauda pilota giá vincente ed esperto capace di vincere gare e mondiali ma sul giro secco leggermente meno veloce…Senna arrivò in Mc Laren trovando Prost pilota esperto vincente leggermente meno veloce sul giro secco…poi arrivò Schumacher ma purtroppo il destino non ci ha permesso di assistere alle loro “possibili” sfide in pista….chiaramente stiamo parlando dell’ccellenza dei piloti di quei tempi.. (insieme ad altri 3/4)

  7. lucaraikkonen

    4 Gennaio 2017 at 23:43

    Credo che la personalità dei piloti intervistati fuori dall’auto abbia una grossa influenza sull’inmaginario di questo o quel pilota, saperli giudicare solo per i risultati in pista non è facile, l’emozione ci prevarica. Forse Ayrton non era infallibile come il suo mito ci fa credere e forse Prost non era quel professorino timido e incapace di superare come molti hanno sempre dichiarato.
    E comunque la vaccata che Ayrton fece a Suzuka nel 90 ancora non l’ho capita.

  8. morriss

    morriss

    5 Gennaio 2017 at 00:54

    @lucaraikkonen tanto per non leggere più pensieri come il tuo, è la stessa vaccata 12 mesi prima fatta da Prost. Il pensiero regna sempre sovrano ma a tutto c è in limite!!!

  9. Magu

    6 Gennaio 2017 at 15:20

    Quoto Morris…aggiungo che almeno Senna ha ammesso di aver speronato Prost di proposito mentre il pilota Francese, visto che Senna era riuscito a ripartire fermarsi ai box a cambiare il musetto tornare in pista e a vincere, è andato a piangere dall’allora presidente FIA Balestre ( francese) ottenendo la squalifica del pilota Brasiliano diventando così campione del mondo…..

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati