F1 | Sainz sulla crescita McLaren: “Questa squadra ha fatto molto strada dai test di Abu Dhabi 2018”

"La squadra sarà in ottima forma per il 2022, quando è prevista la grande riforma delle regole", ha ammesso Sainz

Lo spagnolo ha ripercorso i suoi anni trascorsi a Woking
F1 | Sainz sulla crescita McLaren: “Questa squadra ha fatto molto strada dai test di Abu Dhabi 2018”

La McLaren è sembra ombra di dubbio la scuderia che ha compiuto i maggiori progressi negli ultimi anni. Dalla monoposto che, durante la partnership con Honda, molte volte non riusciva a superare la Q3 al sabato è diventata una realtà molto solida che ha risalito la china arrivando a conquistare il terzo posto nel Mondiale costruttori.

Una crescita passata anche dal restyling manageriale che ha portato Woking a mettere gli uomini giusti nei punti nevralgici della gestione sportiva. Tra le note liete del team britannico figura anche Carlos Sainz, con lo spagnolo che ha ottenuto il sesto posto iridato nell’ultimo biennio e che dalla nuova stagione sarà però rivale della McLaren visto il suo approdo in Ferrari. L’ex alfiere della McLaren crede che la scuderia possa giocarsi le sue chance in vista del 2022, anno in cui entrerà in vigore il nuovo regolamento sportivo.

Ho la sensazione che questa squadra abbia fatto molta, molta, molta strada da fare dai test ad Abu Dhabi alla fine del 2018 – ha dichiarato Sainz, intervistato da Motorsport-Total.com – Il gruppo qui è il più forte possibile. Ma allo stesso tempo penso che la squadra sarà in ottima forma per il 2022 quando è prevista la grande riforma delle regole”.

Lo spagnolo poi, ricordando il lavoro fatto in questi anni, ha aggiunto: “Siamo partiti da zero nel 2018, quindi non c’erano aspettative. Io e Lando (Norris, ndr) andavamo molto d’accordo, ma anche lavorando con la squadra mi sono sentito subito a casa. Ho sentito subito che le persone lì erano incredibilmente motivate, incredibilmente orgogliose di far parte della McLaren. Volevano che la squadra andasse avanti. Tutti hanno mostrato il loro pieno impegno e questo slancio ci ha portato dal primo al secondo anno. Sono orgoglioso di averne fatto parte. Porterò sicuramente il ricordo con me”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati