F1 | Red Bull, Marko: “Sainz è un pilota veloce, ma non è Verstappen”

Il consulente della Red Bull non ha rimpianti sull'aver lasciato partire il talento spagnolo

F1 | Red Bull, Marko: “Sainz è un pilota veloce, ma non è Verstappen”

Max Verstappen e Carlos Sainz sono due dei talenti più cristallini degli ultimi anni, i quali hanno condiviso il box per circa un anno e mezzo, dal loro debutto nel 2015 fino alla quarta gara del 2016, quando l’olandese passò dalla Toro Rosso alla Red Bull.

L’ultima stagione ha messo ancor di più in luce questi due talenti, da una parte grazie alle vittorie conquistate da Verstappen nel corso del campionato, dall’altra perché Sainz è riuscito a guadagnarsi un ruolo da protagonista nella midfield con la McLaren, fino al podio conquistato in Brasile. In particolare, le prestazioni del 2019 hanno posto lo spagnolo sotto una luce particolarmente positiva non solo agli occhi dei tifosi, anche degli addetti ai lavori, tanto da inserirlo nella lista dei migliori piloti della stagione. Tutto ciò ha portato nuovamente a fare dei paragoni, anche in merito al mancato arrivo proprio di Sainz alla Red Bull nel corso delle passate stagioni, non solo nel 2016, ma anche nel 2019 dopo l’addio di Daniel Ricciardo, ruolo per cui la squadra anglo-austriaca aveva preferito ingaggiare Pierre Gasly.

Helmut Marko, da sempre scopritore di talenti e colui che gestisce l’accademia dei giovani piloti della Red Bull, ha espresso il proprio parere a riguardo, sottolineando come nonostante gli ultimi risultati abbiano dato merito allo spagnolo di una crescita importante, la situazione non sia cambiata, ritenendo Verstappen su un altro livello: “Carlos è stato confrontato con Max Verstappen. Nel 2016 la scelta fu tra loro due: chi promuovere? E poi si è deciso. Carlos è veloce, altrimenti non lo avremmo supportato, ma non è Verstappen” – ha commentato Marko -. “Abbiamo aiutato Carlos nella sua carriera, ma abbiamo facilitato il passaggio alla Renault e poi alla McLaren. Abbiamo una buona relazione, ma in quei momenti avevamo Verstappen nel team e tra loro ci sono delle differenze.”

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati