F1 | Raikkonen: “Arrivabene è la persona giusta per riportare la Ferrari dove merita”

Il finlandese analizza le differenze tra i vari cicli che ha vissuto nelle sue 8 stagioni in Rosso

F1 | Raikkonen: “Arrivabene è la persona giusta per riportare la Ferrari dove merita”

Nelle sue otto stagioni passate a Maranello, Kimi Raikkonen ha vissuto diversi cicli della Ferrari, con presidenti, team principal e direzioni tecniche diverse.

Quando il finlandese arrivò nel 2007, alla conduzione del team vi era Jean Todt, il quale poi lasciò le redini della squadra a Stefano Domenicali. Nel suo secondo periodo Ferrarista, Raikkonen ha vissuto molti cambiamenti e diverse fasi della storia Ferrari: dall’avvicendamento Montezemolo-Marchionne, dall’arrivo di Maurizio Arrivabene come team principal dopo Stefano Domenicali e Marco Mattiacci, senza dimenticare i diversi cicli tecnici di Nicholas Tombazis, James Allison ed infine Mattia Binotto.

Intervistato da Mara Sangiorgio per Sky Sport, Raikkonen ha parlato delle differenze che ha incontrato nei diversi cicli vissuti in Ferrari: “Si, sicuramente ci sono delle differenze tra le due epoche, ci sono sempre in questi casi. Ma in fondo abbiamo continuato a fare le stesse cose, correre in pista” – ha detto il finlandese -. “Sono cambiate tante cose in Formula 1 se si guardano gli ultimi 15 anni, era uno sport diverso. Ovviamente si continua a correre e si cerca di vincere, ma c’è stata un’evoluzione, abbiamo dovuto curare di più certi aspetti. Mi sono davvero divertito nel primo periodo, quando sono arrivato c’era Jean Todt a capo della squadra, che tutt’ora rimane un grande personaggio e un amico, anche adesso che svolge un ruolo diverso. Per fortuna ci vediamo ogni weekend di gara, è stato fantastico”.

Il team principal con cui ha lavorato più a lungo è stato Maurizio Arrivabene, che ha preso le redini della squadra italiana a fine 2014, sostituendo Marco Mattiacci. La Rossa è cresciuta molto da quando è arrivato il manager bresciano, migliorando anno dopo anno, fino a diventare l’unica squadra in grado di sfidare Mercedes per la lotta al titolo, anche grazie al lavoro e all’impegno dei vari direttori tecnici, del Presidente Marchionne e di tutto lo staff. Secondo Kimi Raikkonen, Arrivabene rappresenta la persona giusta per riportare il titolo in Italia: “Dopo di Jean Todt ci sono stati diversi team principal, non ricordo nemmeno quanti. Ma le cose vanno così e ora con Maurizio Arrivabene è un gran momento, lui è la persona giusta per riportare la Ferrari dove merita. Gli devo molto per il mio ritorno, quando sono tornato nel 2014 sapevo che la Ferrari non era la squadra più forte, lo sapevo quando avevo firmato che sarebbe stato difficile, avevo capito benissimo in cosa mi stavo cacciando. Ma se guardiamo come si è evoluta la squadra da quella stagione fino ad oggi, il team ha fatto un lungo percorso, passando anche per momenti delicati e non certo felici, ma ora è sulla direzione giusta, tutti nel team da Maurizio in giù hanno lavorato sodo per questo miglioramento. Sarò felice di vederli lottare ancora per i risultati migliori” ha poi concluso in numero 7.

F1 | Raikkonen: “Arrivabene è la persona giusta per riportare la Ferrari dove merita”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in In Evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati