F1 | Racing Point, Stroll precisa: “Non ho comprato questa squadra per perdere soldi”

"Sono entrato in questo sport con un progetto a lungo termine", ha aggiunto il canadese

F1 | Racing Point, Stroll precisa: “Non ho comprato questa squadra per perdere soldi”

In un’intervista rilasciata al New York Times, Lawrence Stroll ha svelato alcuni retroscena legati all’acquisto della Force India, sottolineando come la ex squadra di Vijay Mallya sia stata un’occasione fenomenale capitata tra le sue mani.

L’imprenditore canadese, infatti, non ha mai sognato un impegno diretto nel Circus, tanto meno di comprare una squadra estremamente competitiva come la Force India. La situazione economica della ex Scuderia indiana, però, ha spinto Stroll a giocare le proprie carte, assumendo il controllo di una struttura competitiva a un prezzo assolutamente irrisorio.

L’obiettivo per il futuro, proprio in tal senso, sarà quello di non gettare denaro, ma di portare avanti una crescita importante e continua, così da garantirsi un posto al vertice della classifica costruttori.

Ecco le parole di Lawrence Stroll: “Anche se sono un ammiratore di questo sport e ovviamente un grande sostenitore di mio figlio da quando è diventato un pilota, non ho mai immaginato un impegno diretto, tanto meno di volere una squadra, Per dirla in parole semplici, però, l’acquisto del team è stata un’opportunità fenomenale che si è presentata”.

“Questa squadra ha un grandissimo potenziale e ho portato avanti l’acquisizione solo per il ruolo che essa ricopre all’interno della Formula 1. Se fosse stata nelle ultime posizioni quasi sicuramente non avrei avuto alcun interesse”, ha aggiunto. “Non sono qui per il mio ego, tanto meno per perdere soldi. Sono entrato in questo sport con un progetto a lungo termine e non è nulla di diverso da altre esperienze che ho sposato in passato”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati