F1 | McLaren, Sainz conquista il primo podio in carriera: “Bello festeggiarlo con tutto il team”

Lo spagnolo era partito ventesimo: la conferma del podio arriva dopo la penalità a Lewis Hamilton

F1 | McLaren, Sainz conquista il primo podio in carriera: “Bello festeggiarlo con tutto il team”

Una delle migliori rimonte di quest’anno.

Partito ultimo, dopo il problema alla Power Unit nei primi metri della Q1, Carlos Sainz ha recuperato, grazie anche a vari ritiri, ben 16 posizioni. Una performance incredibile, la sua, partito con le Soft, ha poi montato le gomme medie, per uno stint di ben quarantadue giri.

Quarto, quindi, al traguardo, con la consapevolezza che, in realtà, Sainz dovrebbe salire sul podio.

Si, perché Lewis Hamilton, ad un giro dalla fine, è entrato in contatto con Alexander Albon, secondo, nel tentativo di sorpassarlo. Il thailandese ha praticamente visto sfumare il suo primo podio, retrocedendo, per via del traffico, in quattordicesima posizione.

L’episodio tra il sei volte campione del mondo e il rookie Red Bull era esattamente identico a quello tra Daniel Ricciardo e Kevin Magnussen: i commissari gara non ci hanno messo poi tanto ad assegnare una penalità di cinque posizione al pilota australiano, ma con Hamilton ed Albon la decisione è stata tardiva.

Lewis Hamilton ha festeggiato sul podio, alzando il trofeo del terzo classificato che appartiene, in realtà, a Carlos Sainz, ma nulla è ancora certo: il pilota spagnolo è sotto investigazione, insieme ad altri non precisati colleghi, per aver utilizzato l’ala mobile durante il regime di bandiera gialla, prima che la Safety Car entrasse in pista dopo il ritiro di Valtteri Bottas. Anche l’esito per questa investigazione, finalmente, arriva: nessuna penalità.

Lo spagnolo festeggia quindi il suo primo podio in carriera, e sopratutto, il primo podio della McLaren in cinque anni. Il team di Woking non terminava in top 3 da Australia 2014, quando Kevin Magnussen e Jenson Button arrivarono secondo e terzo.

Una soddisfazione arrivata nel Gran Premio che ha premiato le giovani promesse della Formula 1: Verstappen, il primo podio di Gasly, una grande performance sia di Antonio Giovinazzi che di Albon. Un peccato, però, che Carlos Sainz abbia perso la possibilità di godere di questo risultato, di festeggiare sul podio così com’era giusto che fosse.

Un grande peccato davvero, considerando che la FIA ha abbondantemente procrastinato nel prendere questa decisione, per altro scontata, visto quella riguardante Ricciardo.

Sì! Che giornata! È un primo podio strano, senza essere sul podio subito dopo la gara, ma oggi sono estremamente contento – ha raccontato Sainz – partire ultimo e terminare terzo è stata davvero una grande sfida, ma abbiamo lottato fino alla fine con tutto quello che avevamo! È stata una gara molto movimentata e penso di essere stato l’unico ad optare per un solo pit-stop. È stato davvero difficile mantenere la posizione e non farmi sorpassare alla ripartenza della Safety Car, ma sono riuscito a difendermi bene e ho approfittato di quello che è successo in testa alla gara“.

I festeggiamenti, seppur non in modo tradizionale, sono comunque arrivati: Sainz e tutto il team hanno avuto la possibilità di salire sul podio e festeggiare un risultato che rispecchia il grande lavoro svolto dalla McLaren quest’anno: e a Woking vogliono di più.

Un buon primo stint, un grande pit-stop da parte dei ragazzi e un secondo stint molto impegnativo e lungo per portare la vettura fino alla bandiera a scacchi e finire sul podio per la prima volta nella mia carriera. Congratulazioni a tutto il team, qui e a Woking! Il mio primo podio è ovviamente molto speciale, ma dobbiamo continuare a spingere per salire su un ritmo puro! Questo è ciò per cui siamo davvero qui, questo deve essere il nostro obiettivo!”.

F1 | McLaren, Sainz conquista il primo podio in carriera: “Bello festeggiarlo con tutto il team”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati