F1 | Magnussen: “Deludente lottare per la tua posizione e non per attaccare”

"Non ci siamo concentrati sulla vera radice del problema"

F1 | Magnussen: “Deludente lottare per la tua posizione e non per attaccare”

Il pilota danese ha ammesso che la stagione 2019 al volante della Haas è stata molto frustrante. Se da un lato la scuderia americana è stata competitiva in qualifica, dall’altro, tutto il lavoro del weekend andava perso poi in gara con scarsi risultati. A complicare le cose poi, ci sono state le tensione all’interno del team tra i due piloti, Kevin Magnussen e Romain Grosjean.

A detta del pilota di Roskilde, la Haas ha capito quali sono stati i veri problemi che hanno condizionato la stagione solo a fine campionato.

“Ci sono state alcune gare dove siamo andati bene come in Australia, Barcellona, Monaco e poi Russia. Non ricordo altre performance positive, ci sono stati alti e bassi, non una vera tendenza. In Bahrain è stato molto chiaro che avevamo un problema ma è stato strano perché nei test e nella prima gara, la macchina andava bene. In qualifica ci siamo sistemati bene ma poi è crollato tutto in gara. Da lì in poi c’è stato il panico in squadra e non siamo riusciti a concentrarci sulla ricerca della vera radice del problema. Abbiamo dato la colpa alle gomme ma in realtà era qualcosa di più semplice, riguardava l’aerodinamica. È un problema molto frustrante, perché siamo riusciti a qualificarci bene ma in gara non avevamo alcuna forza. È molto deludente per un pilota, inizi in una posizione e ti ritrovi a dover lottare per mantenerla, piuttosto che attaccare il pilota davanti”. 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati