F1 | Hamilton rivela: “Senza il sostegno di Lauda non sarei ancora in questa squadra”

"Credo che i successi ottenuti dal team siano anche merito suo", ha affermato Hamilton

Hamilton è tornato sul rapporto con Niki Lauda, sottolineando come Lauda abbia ricoperto un ruolo chiave nei suoi successi a Brackley
F1 | Hamilton rivela: “Senza il sostegno di Lauda non sarei ancora in questa squadra”

In una chiacchierata concessa alla stampa britannica, Lewis Hamilton è tornato a parlare del rapporto con Niki Lauda, sottolineando come l’austriaco abbia ricoperto un ruolo chiave nel suo processo di adattamento al team Mercedes. Grazie alle sue innate capacità, infatti, Lauda ha sempre ricoperto il ruolo di tramite tra lui e Toto Wolff, aspetto che ha permesso al sei volte iridato di raccogliere il massimo in questi anni di convivenza a Brackley.

“Senza il sostegno di Niki probabilmente non avrei accettato l’offerta della Mercedes”, ha affermato Lewis Hamilton. “Senza il sostegno che mi ha mostrato non sarei ancora in questa squadra. Credo che i successi ottenuti dal team siano anche merito suo. Niki è sempre stato il collegamento tra me e Toto Wolff, senza contare che era in grado di andare a rompere le palle al CDA”.

Sull’ultimo incontro a aggiunto: “Ebbe un’altra ricaduta e ricominciò a peggiorare. E’ stato allora che sono andato a trovarlo. È stato uno shock vedere il mio amico in un letto collegato a dei macchinari. Quello che mi ha colpito è stato proprio il suo spirito battagliero che iniziava a venire meno dopo aver affrontato una battaglia così lunga”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati