F1 | Haas, Kevin Magnussen senza parole: “Sono felice che Romain sia ancora qui con noi”

"E' tutto ciò che riesco a dire" ha detto Magnussen

F1 | Haas, Kevin Magnussen senza parole: “Sono felice che Romain sia ancora qui con noi”

Commentare quella che è stata la gara di Magnussen sarebbe probabilmente inutile. Il pilota danese è sceso in pista subito dopo l’incidente in cui il suo compagno di squadra è rimasto coinvolto, portando la sua Haas fino alla bandiera a scacchi. Le parole sue e del team principal Gunther Steiner sono tutte rivolte a Romain: la gara, i risultati, la competizione passano ovviamente in secondo piano quando la vita di uno di questi venti piloti è messa così a rischio. Non è importante il perché, la dinamica, o assegnare la colpa. Romain ha rischiato tantissimo, e vederlo uscire dalla sua monoposto distrutta ed in fiamme sulle sue gambe è stato un miracolo, e per questo si deve ringraziare la FIA, tutti i sistemi di sicurezza adottati dalla Formula 1 per permettere a questo sport, che in tanti appassiona, di potersi svolgere salvaguardando delle vite.

Strano pensare che proprio alla fine della qualifica Romain aveva ringraziato la sua squadra in radio, quasi come se fosse l’ultima gara della stagione e della sua carriera.

Per prima cosa, sono davvero, davvero felice di aver visto Romain camminare dopo quell’incidente, è incredibile – ha detto Magnussen a fine gara – vederlo vivo è francamente un miracolo. Sono felice che sia stato introdotto l’halo, gli ha salvato la vita. Senza credo che avremmo avuto un finale diverso oggi. E’ tutto ciò che riesco a dire. Sono felice che Romain sia ancora qui con noi“.

Belle le parole anche di Guenther Steiner che, durante il regime di bandiera rossa, ha subito ringraziato coloro che hanno aiutato il suo pilota dopo l’incidente.

Siamo stati fortunati. La buona notizia è che Romain sta bene, considerando la gravità dell’incidente. Siamo grati a tutti i progressi per quanto riguarda la sicurezza di tutti i piloti nella Formula 1 moderna. Un enorme grazie alla squadra di sicurezza della FIA e ai marshal che erano li vicino e hanno subito aiutato Romain ad uscirne. Come ho detto, siamo stati fortunati. Speriamo che Romain si riprenda presto“.

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati