F1 GP Stati Uniti, Prove Libere 3: Red Bull mette le ali, con Verstappen davanti a Ricciardo

Terzo Raikkonen, precede le Mercedes. Problemi per Vettel, sesto

F1 GP Stati Uniti, Prove Libere 3: Red Bull mette le ali, con Verstappen davanti a Ricciardo

Red Bull che volano ad Austin, a conclusione dell’ultima sessione di Prove Libere del GP degli Stati Uniti, con Max Verstappen e Daniel Ricciardo in una prima fila virtuale davanti alla Ferrari di Kimi Raikkonen e alle due Mercedes. La giovane promessa olandese del team austriaco ha chiuso da leader con il miglior tempo di 1:36.766, staccando di quasi tre decimi il compagno di box. Le due Frecce d’Argento sono passate alla mescola rossa, la più veloce, solamente nelle fasi finali, senza riuscire però a mettere a segno la simulazione di qualifica. Sesto crono per la Rossa di Vettel, che ha terminato la sessione in anticipo a causa di un piccolo problema sulla monoposto. Hulkenberg, Bottas, Button e Alonso completano la top ten.

Cronaca – Sono le 10.00 del mattino ad Austin – 17°C la temperatura dell’aria e 20°C quella dell’asfalto – quando si accende il verde in pit lane e le due Ferrari lasciano per prime i box insieme alle Haas. Tutti con la mescola rossa. Su soft invece si aggiungono Button, Hulkenberg e Alonso. Bottas e le due Red Bull sono con le medium. Ricciardo ferma per primo il cronometro a 1:39.567, seguito da Ocon con la soft. Poi Verstappen lo scavalca in 1:39.056. A quindici minuti dal via Sainz riporta una foratura alla posteriore dx, mentre Perez con la soft si infila al terzo posto davanti a Kvyat, su medium, Ocon e Wehrelin – con la gomma gialla.

Raikkonen monta la gomma rossa e prende la leadership in 1:38.512, ma in pista sventola la bandiera rossa dopo che la Manor di Wehrlein è finita nella ghiaia. Alla ripartenza si è ormai arrivati a metà sessione, con Raikkonen che migliora il proprio crono a 1:38.338, seguito da Verstappen, Ricciardo, Perez, Kvyat, Ocon e Wehrlein. Arriva però Vettel a piazzarsi davanti in 1:38.178. Con la gomma gialla tocca poi a Rosberg, il più veloce in 1:37.784.  Passato alla mescola supersoft Ricciardo mette a segno un tempo da qualifica che gli vale la prima piazza in 1:37.032. Hamilton con la soft si porta alle sue spalle, a 4 decimi. Vettel con la mescola rossa è quarto dietro a Rosberg; seguono quindi Kimi, Bottas, Massa, Verstappen, Perez e Gutierrez. Nono posto per Hulkenberg con la mescola gialla.

Con la supersoft Sainz sale ottavo, mentre Vettel rientra ai box lamentando un problema di potenza in quinta marcia: il tedesco conclude così la sessione in anticipo. Verstappen si lancia nella simulazione di Qualifica e fissa il tempo da battere a 1:36.766. Con la supersoft nuova Kimi si prende il terzo tempo, a mezzo secondo dal vertice, mentre anche le due Mercedes passano alla mescola più morbida. Perez con la supersoft strappa l’11esimo tempo, mentre Rosberg abortisce il proprio giro e rientra ai box. Hamilton si lancia ma in pista c’è moltissimo traffico e si conferma in quarta posizione quando sventola la bandiera a scacchi, e né lui né il compagno di squadra concludono così la simulazione di Qualifica. Al comando chiudono le due Red Bull, con Verstappen davanti a Ricciardo. Terza la Ferrari di Raikkonen.

F1 GP Stati Uniti – Tempi, risultati e giri Prove Libere 3

1 35 Max Verstappen Red Bull 1’36″766 16
2 03 Daniel Ricciardo Red Bull +00″266 1’37″032 19
3 07 Kimi Raikkonen Ferrari +00″518 1’37″284 15
4 44 Lewis Hamilton Mercedes +00″717 1’37″483 12
5 06 Nico Rosberg Mercedes +01″018 1’37″784 10
6 05 Sebastian Vettel Ferrari +01″128 1’37″894 08
7 27 Nico Hulkenberg Force India +01″182 1’37″948 17
8 77 Valtteri Bottas Williams +01″422 1’38″188 16
9 22 Jenson Button McLaren +01″446 1’38″212 14
10 14 Fernando Alonso McLaren +01″686 1’38″452 13
11 11 Sergio Pérez Force India +01″746 1’38″512 16
12 30 Jolyon Palmer Renault +01″762 1’38″528 14
13 19 Felipe Massa Williams +01″841 1’38″607 15
14 26 Daniil Kvyat Toro Rosso +01″925 1’38″691 16
15 55 Carlos Sainz Toro Rosso +01″944 1’38″710 06
16 21 Esteban Gutiérrez Haas +02″173 1’38″939 13
17 08 Romain Grosjean Haas +02″331 1’39″097 13
18 20 Kevin Magnussen Renault +02″339 1’39″105 14
19 09 Marcus Ericsson Sauber +02″473 1’39″239 14
20 12 Felipe Nasr Sauber +02″743 1’39″509 14
21 31 Esteban Ocon Manor +03″005 1’39″771 19
22 23 Pascal Wehrlein Manor +04″661 1’41″427 07

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati