F1 GP Spagna, Prove Libere 2: zampata di Rosberg, Raikkonen resiste secondo

Terzo crono per l'altra Mercedes, davanti a Vettel

F1 GP Spagna, Prove Libere 2: zampata di Rosberg, Raikkonen resiste secondo

Stessa gomma – quella soft per la simulazione di qualifica – ma tempi diversi nelle Prove Libere 2 del Gran Premio di Spagna, con Nico Rosberg che torna prepotentemente al vertice in 1:23.922, crono di quasi tre secondi più basso rispetto a quello fatto segnare nelle FP2 del 2015 qui a Barcellona. Resiste invece al secondo posto la Ferrari di Kimi Raikkonen, a due decimi da Nico e davanti alla Mercedes di Hamilton.
Vettel chiude la prima giornata quarto, seguito da Sainz, Ricciardo, Alonso, Verstappen, Perez e Hulkenberg, con il messicano che conquista la zona punti dopo i problemi incontrati al mattino.
La pioggia non ha compromesso il lavoro dei team in questa prima giornata, con una bandiera rossa a inizio sessione per lo scoppio improvviso di una gomma sulla Renault di Palmer (sul quale la Pirelli sta indagando) e un colorito Romain Grosjean che si è lamentato oltremodo della sua Haas, chiudendo comunque al 13esimo posto.

Cronaca – La seconda sessione la inaugurano Haryanto, Grosjean e Nasr, che all’accendersi del verde lasciano subito i box. La pista si riempie velocemente e il primo crono non si fa attendere, con Grosjean che con la mescola hard fa segnare 1:28.595. Intanto Palmer è tornato al volante della sua Renault, dopo che al mattino era stato Esteban Ocon a guidarla.
Raikkonen ruba subito la piazza alla Haas, con gomma medium e il tempo di 1:26.525. Dietro di lui si piazzano Bottas, Sainz e Kvyat. Quindi tocca a Vettel fare da capofila in 1:26.306, sempre con la mescola medium.
VCS e bandiera rossa subito dopo a causa della Renault di Palmer, vittima in rettilineo di una foratura improvvisa. A posizioni congelate Vettel è davanti a Raikkonen, Bottas, Sainz, Kvyat, Hulkenberg, Magnussen, Gutierrez, Wehrlein e Grosjean. Mescola medium per tutti, ad eccezione di Sainz, Magnussen, Grosjean e Nasr su hard.

Alla ripartenza Hamilton passa in testa in 1:25.607 e gomma medium usata. Raikkonen è passato alle soft e si prende la prima posizione in 1:24.176, davanti a Sainz, sempre su soft ma nuove. Button torna ai box a spinta per un problema al motore mentre Bottas si porta al quarto posto. Dopo i primi trenta minuti Raikkonen è al comando seguito da Sainz, Hamilton, Bottas, Grosjean, Verstappen, Rosberg, Alonso, Vettel e Ricciardo. I primi due sono su soft, così come Bottas e Grosjean, mentre il resto della griglia monta ancora le medium.
Magnussen con le soft sale ottavo, Ricciardo terzo. Vettel torna in pista su soft e si piazza a otto decimi da Kimi al vertice. Ma è Nico Rosberg a mettere tutti a tacere in 1:23.922.

Raikkonen viene richiamato ai box per un sospetto problema di alimentazione mentre in pista Alonso sale al sesto posto. Hamilton è l’ultimo in top ten a montare le soft e porta a casa il terzo tempo, alle spalle di Rosberg e Kimi. Seguono Vettel, Sainz, Ricciardo, Alonso, Verstappen, Perez e Hulkenberg.

I piloti cominciano quindi a girare in assetto da simulazione gara. Sulla McLaren di Alonso è stato sostituito il fondo, mentre Palmer riesce a tornare in pista a 15 minuti dalla fine, quando Raikkonen informa via radio che c’è una leggera pioggia in zona curva 4. Grosjean intanto continua a lamentarsi di quanto la sua Haas sia inguidabile quest’oggi. Nelle fasi conclusive della sessione Rosberg e Vettel girano con le soft, mentre Raikkonen e Hamilton con le medium.

La bandiera a scacchi decreta la fine di questa prima giornata, con Nico Rosberg autore del miglior crono davanti a Raikkonen e Hamilton.

F1 GP Spagna – Tempi, risultati e giri Prove Libere 2
1 Nico Rosberg Mercedes 1m23.922s 35
2 Kimi Raikkonen Ferrari 0.254s 31
3 Lewis Hamilton Mercedes 0.719s 27
4 Sebastian Vettel Ferrari 1.095s 35
5 Carlos Sainz Toro Rosso/Ferrari 1.209s 39
6 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 1.272s 37
7 Fernando Alonso McLaren/Honda 1.420s 31
8 Max Verstappen Red Bull/Renault 1.453s 31
9 Sergio Perez Force India/Mercedes 1.515s 32
10 Nico Hulkenberg Force India/Mercedes 1.531s 35
11 Valtteri Bottas Williams/Mercedes 1.786s 30
12 Jenson Button McLaren/Honda 1.971s 20
13 Romain Grosjean Haas/Ferrari 1.977s 33
14 Kevin Magnussen Renault 2.322s 40
15 Daniil Kvyat Toro Rosso/Ferrari 2.453s 44
16 Felipe Massa Williams/Mercedes 2.569s 36
17 Jolyon Palmer Renault 2.848s 16
18 Pascal Wehrlein Manor/Mercedes 3.038s 40
19 Rio Haryanto Manor/Mercedes 3.330s 39
20 Felipe Nasr Sauber/Ferrari 3.890s 40
21 Esteban Gutierrez Haas/Ferrari 4.283s 9
22 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 4.579s 42

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

5 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati