F1 | GP Messico, Allison conferma alcuni problemi di surriscaldamento sulle vetture di Hamilton e Bottas

Giornata estremamente complicata per la Scuderia anglo-tedesca all'Hermanos Rodriguez

F1 | GP Messico, Allison conferma alcuni problemi di surriscaldamento sulle vetture di Hamilton e Bottas

Parlando ai microfoni ufficiali del sito della Mercedes, James Allison ha voluto dare una spiegazione alle pessime prestazioni messe in mostra da Lewis Hamilton e Valtteri Bottas nel corso delle libere di ieri, sottolineando come entrambe le vetture abbiano accusato un surriscaldamento anomalo di alcune componenti.

Queste noie hanno spinto la Scuderia anglo-tedesca ad abbassare la potenza delle power unit, mettendo al sicuro le unità da problemi ben più gravi che avrebbero potuto compromettere l’intero fine settimana.

Per quanto riguarda le sessioni domani, l’obiettivo sarà progredire sul piano delle prestazioni, lavorando sul set-up e sulla gestione degli pneumatici, tasto dolente durante nel libere di oggi.

Ecco le parole di James Allison: “L’Hermanos Rodriguez è una pista insolita che mette a dura prova il telaio, la power unit, i pneumatici e i sistemi di raffreddamento. Abbiamo eseguito diversi test nel corso della giornata, ma purtroppo non abbiamo ancora trovato la quadra per quello che riguarda le prestazioni sul giro secco e sulla lunga distanza.

“Durante le sessioni di oggi, inoltre, abbiamo accusato un surriscaldamento di alcune componenti e questo ci ha portato a rallentare, proteggendo l’integrità delle stesse”, ha aggiunto.

“Con un pò di fortuna e tanto lavoro possiamo porci in una posizione migliore in vista delle qualifiche, sfruttando anche le condizioni più fresche previste per domani. Abbiamo un sacco di lavoro da fare durante la notte e nelle sessioni di domani speriamo di raggiungere una posizione più forte in termini di performance”, ha concluso.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati