F1 | Ford smentisce un possibile ingresso nel Circus

Costi troppo elevati e politica poco chiara per pensare a un impegno nel breve termine

Il marchio statunitense preferisce investire nel WEC e nel WRC, campionati dove risulta più semplice il travaso di tecnologia verso i modelli stradali
F1 | Ford smentisce un possibile ingresso nel Circus

Nonostante l’arrivo di Liberty Media e il piano di revisione previsto per il triennio 2018-2021 (si pensa a un possibile tetto spesa.ndr), Ford continua a non essere interessata al mondo della Formula 1.

Secondo quanto dichiarato da Dave Pericack ai microfoni di motorsport.com, infatti, i costi di gestione e sviluppo di una monoposto risultano ancora troppo alti, aspetto che porta il marchio statunitense a concentrare la propria attenzione verso altre priorità

Ford, ricordiamo, è impegnata nel WEC con le GT e sta pensando ad un clamoroso ritorno nella veste di ufficiale nel mondiale rally tramite M-Sport, struttura privata guidata da Malcom Wilson che da poco ha ingaggiato il campione del mondo, Sebastien Ogier.

Queste categorie permettono un travaso di tecnologia nello stradale molto più rapido rispetto alla Formula Uno, ragion per cui Ford non avrebbe in programma un ingresso da motorista all’interno del Circus, almeno fino alla stagione 2021.

“Onestamente non vedo un nostro possibile ingresso in tempi brevi”, ha seccamente dichiarato Dave Pericack, direttore di Ford Performance: “No stiamo guardando alla Formula Uno per via dei costi troppo alti e non penso che questa situazione cambierà in tempi celeri”.

Pericack ha spiegato questa scelta parlando degli impegni promossi nel WEC e nel WRC, sottolineando come questi progetti richiedano già abbastanza risorse tecniche ed economiche: “Al momento siamo impegnati in alcuni campionati che ci permettono di sviluppare al meglio le nostre idee e la nostra tecnologia, ragion per cui non vediamo il motivo di impegnarci in un mondo complesso come la F1. Ci sono costi troppo alti e non ci permette un travaso di tecnologia rapido per quanto riguarda le vetture stradali. Per noi questo risulta fondamentale”

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati