F1 | Ferrari, Vettel ricorda Lauda: “Un vero campione, la sua impronta rimarrà indelebile”

Sul GP di Monaco: "È la gara più iconica della stagione, non c'è spazio per gli errori"

F1 | Ferrari, Vettel ricorda Lauda: “Un vero campione, la sua impronta rimarrà indelebile”

La settimana che ci introduce al weekend del Gran Premio di Monaco si è aperta con la triste notizia della morte di Niki Lauda. Sul compianto austriaco, tre volte campione del mondo, ha esternato il proprio ricordo Sebastian Vettel: “È un momento triste. L’impronta di Niki rimarrà indelebile in Formula 1. Mi mancheranno le nostre chiacchierate nel paddock e il suo modo poco diplomatico di dire le cose. Un vero campione, nella vita e nello sport”.

Il tedesco, passando poi ad analizzare la pista monegasca, ha detto: “Quella di Monaco è la gara più iconica della stagione, con le vetture che percorrono le stradine della città in salita e in discesa prima di infilarsi nel tunnel velocissimo e buio, per uscire poi nella zona del porto. È davvero qualcosa di unico. Per piloti e ingegneri il circuito sconnesso e quanto mai distante dalle piste cui siamo abituati è senza dubbio una sfida nella sfida. Le vetture hanno bisogno del massimo carico aerodinamico e di un set-up che permetta al pilota di avere la confidenza necessaria a sfiorare i muretti per cercare i tempi migliori”.

Concludendo la propria disamina ha aggiunto: “A Montecarlo non c’è spazio per gli errori. Con sette curve lente e praticamente nessun rettilineo, i sorpassi sono quasi impossibili. Per questa ragione qui una buona qualifica è fondamentale. Il tracciato è talmente corto che il traffico nelle prove libere e in qualifica è una costante: si tratta solo di continuare a provare finché non si trova un giro pulito”.

Piero Ladisa


Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati