F1 | Ferrari, Leclerc superstar a Sochi: quarta pole consecutiva dopo quelle di Spa, Monza e Marina Bay

Leclerc mette in cascina la sesta pole della stagione, Vettel non va oltre la terza piazza

Leclerc come Schumacher nel 2000
F1 | Ferrari, Leclerc superstar a Sochi: quarta pole consecutiva dopo quelle di Spa, Monza e Marina Bay

Charles Leclerc ha ottenuto la settima pole position stagionale per la Scuderia Ferrari, la sesta personale per il monegasco che è stato l’unico ad andare sotto il limite dell’1’32” sul tracciato del Sochi Autodrom. Domani alle 14.10 locali (13.10 CET) la due SF90 si schiereranno una dietro l’altra dopo che Sebastian Vettel per la seconda qualifica di fila ha ottenuto la terza posizione, di un soffio alle spalle di Lewis Hamilton (a Singapore 29 millesimi, a Sochi 23). Per la Scuderia Ferrari si tratta della pole position numero 226, mentre per la prima volta dal 2008 la squadra italiana ha ottenuto più di sei partenze dalla prima posizione. Charles, dal canto suo, diventa il primo pilota di Maranello dai tempi di Michael Schumacher a dominare quattro qualifiche consecutivamente: l’asso tedesco ci era riuscito per l’ultima volta nel 2000 (Italia, Stati Uniti, Giappone e Malesia).

Q1. La prima parte della qualifica è stata a due facce per Charles e Seb. Il monegasco ha infatti stabilito un ottimo 1’33”613 con gomme Medium al primo tentativo. Il tedesco ha invece commesso un errore nel terzo settore che lo ha costretto ad alzare il piede e a rilanciarsi. A quel punto però è successo di tutto. Per due volte Sebastian ha iniziato il suo giro veloce ma altrettante bandiere gialle, innescate prima da Robert Kubica e poi da Alexander Albon, hanno vanificato i suoi sforzi. L’uscita del pilota thailandese poco dopo ha addirittura portato all’esposizione della bandiera rossa, costringendo Sebastian a tornare in pista con un set di gomme Soft con il quale ha passato facilmente il turno in 1’33”032.

Q2. Nella seconda fase Charles ha montato il suo primo treno di gomme Soft centrando subito un ottimo 1’32”434. Sebastian è invece sceso in pista con lo stesso set del Q1 ottenendo un buon 1’33”091, poi migliorato fino a 1’32”536 dopo un passaggio ai box per montare pneumatici nuovi, ancora di mescola morbida.

Q3. Nell’ultima fase della qualifica Charles e Seb hanno potuto disporre di due treni di gomme Soft ciascuno. Nel primo tentativo il monegasco ha fermato i cronometri a 1’31”801, mentre il tedesco ha ottenuto 1’32”135. Dopo il cambio di pneumatici, Charles è riuscito a migliorarsi ulteriormente portando il limite a 1’31”628. Anche Sebastian è stato in grado di scendere fino a 1’32”053, ritrovandosi per la seconda volta dietro a Hamilton per un soffio.

Tutto in famiglia. A premiare Charles per la pole position con la consueta gomma Pirelli in miniatura è stato Robert Shwartzman, pilota russo della Ferrari Driver Academy che in mattinata si era laureato campione di Formula 3 con una gara d’anticipo nella corsa vinta dall’altro talento di FDA, Marcus Armstrong. Una questione tutta in famiglia, insomma…

F1 | Ferrari, Leclerc superstar a Sochi: quarta pole consecutiva dopo quelle di Spa, Monza e Marina Bay
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati