F1 | Ecclestone sull’accordo FIA-Ferrari: “I sette team dovrebbero denunciare la Federazione”

"Quando c'ero io sono sempre riuscito a trovare un consenso comune tra le squadra, la FIA e il sottoscritto", ha detto Mister E

F1 | Ecclestone sull’accordo FIA-Ferrari: “I sette team dovrebbero denunciare la Federazione”

Anche Bernie Ecclestone ha voluto esternare il proprio pensiero in merito all’accordo, dai contenuti privati, tra FIA e Ferrari riguardante la power unit utilizzata dalla Rossa sulla SF90 nell’ultima stagione.

Come sempre le parole dell’ex proprietario del Circus non sono state banali. Difatti per l’89enne manager inglese i sette team non motorizzati Ferrari (Mercedes, Red Bull, McLaren, Renault, Racing Point, AlphaTauri e Williams) che hanno chiesto chiarimenti sulla vicenda, attraverso un comunicato congiunto emesso negli scorsi giorni, dovrebbero denunciare la Federazione.

Le squadre devono fare causa alla FIA – ha detto Ecclestone, citato dal portale F1-Insider.com -. Stiamo parlando di milioni di euro, a cui penso abbiano diritto. Se la Ferrari era completamente pulita e innocente, perché hanno accettato l’accordo con Jean Todt?”.

Ecclestone ha poi aggiunto: “Ci sono stati spesso incendi e crisi che ho dovuto spegnere come una specie di pompiere. Quando c’ero io sono sempre riuscito a trovare un consenso comune tra le squadre, la FIA e il sottoscritto per mantenere lo spirito di questo sport. Ora è troppo tardi”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

Articoli correlati