F1 | Ecclestone su Vettel: “In Ferrari c’è molta politica interna, in Aston Martin risponderà ai dubbiosi”

"In Red Bull era molto amato, in Ferrari non è stato così", ha detto l'ex boss del Circus

Ecclestone prende le difese di Vettel, finito nel mirino delle critiche nelle ultime stagioni
F1 | Ecclestone su Vettel: “In Ferrari c’è molta politica interna, in Aston Martin risponderà ai dubbiosi”

Quella disputata lo scorso 13 dicembre allo Yas Marina Circuit di Abu Dhabi è stata l’ultima gara di Sebastian Vettel con la Ferrari. Quello tra il tedesco e la scuderia del Cavallino è stato un rapporto professionale vissuto tra alti e bassi, con il quattro volte campione del mondo che ha conquistato 14 vittorie in rosso ma non quel titolo a lungo inseguito.

Parlando del suo amico Vettel, atteso dalla sfida Aston Martin nella nuova stagione, Bernie Ecclestone crede che il neo alfiere della scuderia di Gaydon non sia stato amato e coccolato a dovere a Maranello come invece è capitato in Red Bull dove ha fatto incetta di vittorie e mondiali.

Non è passato molto tempo da quando Seb era in cima alla classifica di tutti i tempi – ha dichiarato Ecclestone, intervistato da Sport 1 – Purtroppo quasi nessuno parla positivamente di lui. In Formula 1 un pilota dipende ancora dalla monoposto, la Ferrari non sembrava adattarsi a lui. Leclerc ha talento, ma anche Vettel che ha anche più esperienza e davanti stargli davanti”. 

L’ex numero del Circus ha poi aggiunto: “In Ferrari la politica interna ha sempre avuto un ruolo importante, solo con Michael Schumacher si spingeva tutti nella stessa direzione. Ora Seb ha una nuova sfida in Aston Martin, risponderà ai dubbiosi che non credono nelle sue capacità. In Red Bull era molto amato e si sentiva a suo agio con la squadra, alla Ferrari non è stato così”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati