F1 | Brawn sul confronto Schumacher-Hamilton: “Sfruttano dal nulla la monoposto e ti lasciano senza parole”

L'attuale dg del Circus ha elogiato entrambi i piloti, con i quali ha condiviso parte del proprio percorso professionale

F1 | Brawn sul confronto Schumacher-Hamilton: “Sfruttano dal nulla la monoposto e ti lasciano senza parole”

Chi meglio di Ross Brawn può parlare di due piloti del calibro di Michael Schumacher e di Lewis Hamilton, avendo avuto modo di sperimentare il talento di entrambi. Per l’ex dt Ferrari ed ex team principal Mercedes, attualmente direttore generale della Formula Uno targata Liberty Media, i due hanno qualità uniche nonostante abbiano costruito i rispettivi trionfi in epoche differenti.

Hanno molto talento e sono in grado di sfruttare dal nulla la monoposto – ha sottolineato Branw al Guardian -. Molti risultati di Lewis hanno lasciato la squadra senza parole, anche per Michael è stata la stessa cosa. Loro sono piloti che possono farlo. Sono stati su macchine diverse, in momenti diversi, con rivali diversi. Lewis è un grande professionista, ha una grande dedizione, ma Michael ha un’intensità di cui Lewis non ha bisogno”.

Brawn ha poi aggiunto: “Michael ha vissuto in un’era in cui non c’era la tecnologia attuale. Prima era più complicato analizzare i dati, oggi tutti i piloti possono farlo subito dopo essere usciti dall’auto con il proprio ingegnere”.

L’ex dt del Cavallino ha poi svelato un retroscena: “Quando ho iniziato a lavorare con Michael avevamo un foglio di carta dove erano presenti le curve numerate e mi spiegava dove controsterzava, in modo tale da analizzare il tutto successivamente”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

3 commenti
  1. Ayrtonforever

    7 febbraio 2020 at 21:28

    Due ere molto diverse sicuramente ma Hamilton da quando corre in Mercedes, o meglio, da quando la Mercedes è diventata la nr 1 non ha mai avuto un vero competitor, doveva essere Vettel che invece ha poi dimostrato tutta la sua scarsità!

  2. michele

    7 febbraio 2020 at 22:17

    Pur avendo riconosciuto da subito un talento eccezionale, non ho mai capito perché nessuno si chiede se sia Hamilton a fare andare veloce la Mercedes.
    Fosse Schumi lo direbbero tutti, siccome è Lewis allora è la macchina che va veloce. Invece con la Ferrari era Schumi che la faceva vincere.

    • michele

      7 febbraio 2020 at 22:19

      Pure se lo dice Brawn è lo stesso. Non cambia nulla.
      Vi vengono sospetti. Perché Hamilton no è Schumi si?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati